Auguri Del Piero, dal Padova alla Juve: come si diventa leggenda

L'ex capitano bianconero festeggia il suo 40° compleanno da giocatore del Delhi Dynamos, squadra di Nuova Delhi: da giovanissimo mosse i primi passi in biancoscudato

Alex Del Piero in maglia biancoscudata (foto: wikipedia)

Correva l’anno 1988 e Alessandro Del Piero all’epoca era una promettente e precoce promessa del calcio italiano che dopo aver solcato i campetti di calcio vicino casa, a San Vendemiano (provincia di Treviso), fu catapultato nel leggendario Padova Calcio di Nereo Rocco ma anche degli amici Angelo Di Livio e Demetrio Albertini. Un salto di qualità che spaventò un po’ il giovane Alex, al suo primo esame lontano da casa.

IL RITORNO A PADOVA CON LA MAGLIA DEL SYDNEY

AL PADOVA. All'età di 17 anni, il 15 marzo 1992, l’esordio in Serie B con mister Mauro Sandreani: subentrò a Roberto Putelli in una gara contro il Messina, e il 22 novembre 1992 realizzò la sua prima rete con la maglia del Padova, la prima da professionista, siglando il 5-0 finale ai danni della Ternana.

DALLA JUVE ALL'INDIA. Cinque anni intensi che gli permisero di essere notato dagli osservatori della Juventus: in bianconero ce lo portò un certo Giampiero Boniperti, l’esordio in serie A nel 1993. In una recente intervista alla Gazzetta dello Sport, Alex ha confidato che la gioia più grande, calcisticamente parlando, è stata vincere il mondiale del 2006 davanti agli occhi di tutta la sua famiglia e di un certo Noel Gallagher, ex leader degli amati Oasis, che in tribuna faceva il tifo per lui. Dopo l’addio alla Juve, nel 2012, l’approdo in Australia e ora in India dove festeggerà il suo 40° compleanno per continuare a essere la stella di sempre ma per giocare ancora divertendosi.

LEGGENDA. Nel suo palmares anche sei campionati vinti, una coppa Italia, una champions league e una coppa intercontinentale: un campionissimo, un numero dieci con un vero piede d’artista, un calciatore come ormai ne restano pochi e che l’avvocato Agnelli consegnò al mondo come “Pinturicchio”. Ecco come si diventa leggenda. E allora tanti auguri.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento