«Voglio la cintura di campione internazionale»: Devis Boschiero lancia la sfida a Ivan Tomas

Il 38enne pugile di Piove di Sacco affronterà giovedì 19 settembre lo spagnolo a Firenze sulla distanza delle 10 riprese per il vacante titolo Ibf dei pesi superpiuma

Devis Boschiero sul ring

Devis Boschiero, pugile padovano ex campione d’ Europa dei pesi superpiuma (47 vittorie di cui 21 prima del limite, 6 sconfitte e 2 pareggi) sarà uno dei protagonisti della grande manifestazione - organizzata dalla Opi Since 82, da Matchroom Boxing Italy e dal servizio streaming Dazn che la trasmetterà in diretta - che avrà luogo il 19 settembre alla Tuscany Hall di Firenze: sfiderà l’imbattuto spagnolo Ivan Tomas (9-0-1 con 3 vittorie per KO) sulla distanza delle 10 riprese per il vacante titolo internazionale Ibf dei pesi superpiuma.

Devis Boschiero

Per il 38enne Devis Boschiero conquistare il titolo internazionale Ibf è fondamentale per proseguire ad alto livello una carriera professionistica iniziata nel dicembre 2004. In quasi quindici anni di battaglie sul ring, sempre nella categoria dei pesi superpiuma, Boschiero è diventato anche campione d’Italia, dell’Unione Europea ed ha sfidato il campione del mondo WBC Takahiro Ao perdendo ai punti per decisione non unanime (un giudice aveva assegnato la vittoria a Boschiero per 116-113 mentre gli altri due avevano 115-113 in favore di Ao). Ivan Tomas ha meno esperienza di Boschiero, ha combattuto solo una volta per un titolo - quello spagnolo pareggiando contro Franck Urquiaga - ma è molto più giovane (26 anni) ed è motivato perché battere un avversario di nome come Boschiero può solo accelerare la sua scalata al vertice.

Le dichiarazioni

Il pugile padovano è pronto alla sfida: «Come sempre mi sto preparando a Piove di Sacco nella palestra Boxe Piovese del mio storico maestro Gino Freo. Ho uno sparring partner di grande qualità come il campione d’Europa dei pesi supegallo Luca Rigoldi.  Tra poco farò sparring con il campione d’Italia dei pesi leggeri Domenico Valentino, che ho affrontato due volte da dilettante. Vinse lui entrambe le sfide, ma sono passati più di 15 anni. Ivan Tomas non deve essere sottovalutato anche se ha meno esperienza di me. Gino Freo ha visto le immagini dei suoi combattimenti e mi ha spiegato che la chiave per batterlo è metterlo sotto pressione, attaccarlo sempre, e questa è proprio la mia specialità. Voglio la cintura internazionale perché a 38 anni devo fare di tutto per ottenere al più presto una nuova chance mondiale. Contro Takahiro Ao avevo vinto, mi sento derubato e mi dispiace non aver avuto la rivincita e nemmeno una possibilità contro un altro campione del mondo Wbc»

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento