Basket: brutta sconfitta per la Virtus Broetto a San Vendemiano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La Virtus Broetto è stata sconfitta nuovamente dal SanVe, dopo una partita in equilibrio per tre quarti, al termine dei quali la Broetto si spegne e lascia il finale agli avversari. Pesante l'assenza di Canelo.

Rucker SanVe - Broetto Virtus Padova 79-67

Rucker SanVe: Antelli 7 (2/4, 0/0, 3/4), Rossetto 10 (0/2, 2/4, 4/4), Pin dal Pos 5 (1/2, 1/4, 0/0), Muner 6 (2/2, 0/2, 2/2), Carlesso 14 (4/7, 1/1, 3/3), Masocco 8 (2/2, 1/1, 1/1), Barbon 9 (0/2, 3/5, 0/0), Fazioli 9 (1/3, 2/4, 1/2), Varaschin 2 (1/2, 0/1, 0/0), Buscaino 9 (2/3, 1/3, 2/4).
All. Volpato. Ass. Maschio e Dal Pos.
Tiri da 2: 15/29 (52%) - Tiri da 3: 11/25 (45%) - Tiri liberi: 16/20 (80%) - Rimbalzi: 31 9+22 (Carlesso 12) - Assist: 15 (Fazioli 5).

Broetto Virtus Padova: Stojkov 12 (1/2, 3/6), Salvato 9 (0/4, 2/4), Ferrara 2 (0/3, 0/2), Crosato 6 (3/8, 0/2), Nobile 14 (4/10, 2/2), Schiavon 11 (1/2, 2/6), Lazzaro 13 (5/7, 0/1), Cusinato, Clark e Pavan n.e.
All. Friso. Ass. Primon e Pomes.
Tiri da 2: 14/36 (49%) - Tiri da 3: 9/23 (39%) - Tiri liberi: 12/21 (57%) - Rimbalzi: 30 12+18 (Nobile 10) - Assist: 10 (Stojkov 4). Parziali: 14-12, 19-19 (33-31), 19-21 (52-52), 27-15 (79-67)

La Broetto che attendeva questa partita per riscattare la brutta sconfitta dell'andata, torna da San Vendemiano in svantaggio, mentre i giovani di coach Volpato si confermano la bestia nera dei virtussini e riprendono coraggio in vista di una fase finale del campionato in cui dovranno guadagnarsi una salvezza che sarebbe il premio più bello per le scelte coraggiose della società.

É stata tutt'altra partita rispetto a quella della Kioene: i trevigiani hanno condotto a lungo e anche se il vantaggio è stato sempre di pochissimi punti, la Virtus, nonostante qualche sorpasso, non ha mai dato l'impressione di poter togliere dalle mani dei padroni di casa le redini dell'incontro.

Come a Faenza, l'equilibrio è durato per i primi tre quarti: +2 per SanVe nel primo, pari nel secondo, +2 per la Broetto nel terzo.
Poi nei 10′ finali per i neroverdi il canestro è diventato un miraggio, mentre i giovani trevigiani acquistavano sempre più fiducia e nella seconda metà del periodo il cesto virtussino era invece a portata di mano.
Dal 61 pari a meno di 6' dalla fine, nel tempo di tre giri di lancette i padroni di casa piazzano due bombe con Rossetto e Fazioli, una conclusione da sotto con Carlesso e due liberi ancora con Rossetto, mentre i virtussini non riescono a centrare una volta il canestro.

Il parziale di 11-0 (72-61 a 2'55) decide la partita e fa saltare i nervi ai padovani, con tanto di fallo tecnico ed espulsione per Stojkov.
A quel punto la squadra, già ridotta al minimo a causa dell'assenza di JC Canelo, colpito da una forte forma influenzale e neppure partito da casa, agonizza nei minuti finali.
Legittimo il successo del SanVe che ha giocato una gran partita, fatta di concentrazione e determinazione. Indicative le statistiche finali con SanVe a tirare con il 52, il 44 e l'80%, e la Broetto con il 39, 39 e 57%.

Domenica 19 febbraio è in programma un altro derby, con Vicenza, e alla Kioene Arena il pubblico padovano si aspetta di rivedere la squadra capace di superare la Cento di Vico.

Torna su
PadovaOggi è in caricamento