Futsal, finale scudetto: Luparense in rampa di lancio, tra fattore campo e vantaggio nella serie

Mercoledì 30 gara 2 per i campioni d’Italia in carica, che tornano ad affrontare l’Acqua&Sapone al PalaSind dopo il 5-3 della prima sfida

Perché portare la serie sul 2-0 prima del trasferimento in Abruzzo sarebbe davvero tanta roba… Dopo la vittoria per 5-3 in gara 1, la Luparense torna in campo al PalaSind per sfidare l’Acqua&Sapone nella seconda gara della finale playoff.

La carica di patron Zarattini

Fattore campo e vantaggio nella serie: la squadra di coach Marin intende sfruttare ancora la spinta dei 3.500 spettatori del PalaSind per allungare sui nerazzurri di Città Sant’Angelo dopo il vibrante 5-3 del primo match, che ha visto andare a segno Mello (autore di una doppietta), Tobe, Rafinha e Borja Blanco. E a suonare la carica è il presidente Stefano Zarattini: “Quella di lunedì sera è stata una grandissima emozione, abbiamo condotto la gara con grande caparbietà e tecnica e penso che alla fine il risultato sia giusto. Vedere gli spalti gremiti poi è stato motivo di orgoglio massimo, perché il pubblico è stato spettacolare sia prima della partita che durante. Il mio appello è che tutto ciò che si è visto lunedì sera sulle tribune possa ripetersi perché il colpo d’occhio è stato bellissimo, lo sottolineo perché quando il pubblico ti trascina in questa maniera va ringraziato. Grazie anche alla nostra Torçida perché ha cantato a squarciagola incessantemente dall’inizio alla fine e sono certo che anche mercoledì non si tirerà indietro”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rientra capitan Honorio

Il patron dei rossoblu, poi, si sofferma anche su ciò che potrà dire il campo: “Dobbiamo entrare sul parquet concentrati perché l’Acqua&Sapone partirà a mille vista la situazione di svantaggio e dovremo essere in grado di contenerli. Se riuscissimo a portare la serie sul 2-0 sarebbe un parziale non indifferente in vista della trasferta a Pescara perché poi mancherebbe un ultimo, importantissimo, tassello per alzare per la settima volta il tricolore. Fondamentale per noi sarà il rientro di Honorio, è il nostro capitano e la squadra lo sostiene ciecamente. Lo troveremo riposato dopo il turno di riposo forzato a causa della squalifica e sono convinto che ci renderà ancora più pericolosi rispetto alla gara di lunedì sera. Allo stesso modo voglio comunque sottolineare il fatto che è stato degnamente sostituito dai compagni sia a Dosson che contro gli abruzzesi e ciò sta a significare che abbiamo una rosa completa che può sopperire anche ad assenze pesanti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella serata di domenica: morta una donna, centauro ferito

  • Coronavirus, Zaia: «Ecco la nuova ordinanza con le riaperture del 25 maggio e del primo giugno»

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Gli cade addosso la fresatrice mentre la carica con un muletto: muore imprenditore

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e in Veneto

  • Coronavirus, il primo aggiornamento di giornata su contagi che tornano a salire

Torna su
PadovaOggi è in caricamento