Basket in carrozzina: un campione senegalese per la neopromossa squadra di serie A

Si tratta del pivot senegalese Saliou Diene. Nei prossimi giorni Millenium ufficializzerà un terzo importante arrivo, ciliegina sulla torta della campagna di rafforzamento

Dopo il nazionale francese Abdelghani Boughania, la società di BIC patavina si è assicurata anche le prestazioni di Saliou Diene, lo scorso anno a Varese Sta prendendo sempre più forma l’organico della Studio 3A Millennium Basket che, pur essendo neopromossa, coltiva molte ambizioni per il prossimo campionato di Serie A di pallacanestro in carrozzina.

Cestista di primo livello

Dopo aver confermato in blocco la rosa che nella stagione appena conclusa ha stravinto la Serie B, e dopo aver aggiunto al “mosaico” un primo tassello importante per effettuare un ulteriore salto di qualità, il nazionale francese Aldelghani Boughania, di 24 anni, pivot, la società del Padova Millennium Basket presieduta da Primo Fior, ha portato un altro cestista di assoluto livello nel gruppo, che anche quest’anno si allenerà e giocherà al palazzetto dello sport di Piombino Dese: si tratta del senegalese Saliou Diene, 28 anni, anche lui pivot.

Carriera di successi

Professionista dal 2007, dopo aver giocato per diversi anni in squadre del suo Paese, in particolare a Dakar, Diene è emigrato in Italia dove, dal 2013 al 2015, ha giocato in Serie B nella blasonata Briantea Cantù, trasformandosi da playmaker a pivot. Dopo una parentesi di altre due stagioni in Svizzera, nei Gtp Ticino Bulls, nella Serie A rossocrociata, quindi, il 28enne, che è anche nel giro della nazionale del Senegal, è rientrato in Italia e la scorsa stagione ha giocato in Serie A con la Hsv Varese, disputando anche l’EuroLega 3 e classificandosi al quinto posto: dunque, un giocatore “di categoria”, oltre che dalle notevoli qualità tecniche, anche con una certa esperienza nei principali palcoscenici nazionali e internazionali.

Un terzo importante arrivo

Con questo secondo rinforzo la rosa della Studio 3A Millennium Basket a disposizione del confermatissimo coach Marco Nardo, che può contare su diversi altri elementi di spicco della “vecchia guardia” che hanno vestito anche la maglia azzurra, come capitan Foffano e Fabio Bernardis, è quasi a posto. Quasi, perché nei prossimi giorni il Pmb ufficializzerà anche un terzo importante arrivo, la ciliegina sulla torta della campagna di rafforzamento estiva.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento