Paccagnella non si illude nè si arrende: si giocherà il Trofeo nell'ultimo appuntamento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PadovaOggi

La quindicesima edizione dello Slalom Simeri Crichi, in programma per i prossimi 27 e 28 ottobre, è pronto ad accogliere le protagoniste del Trofeo Italiano Femminile 2018, giunte all'ultimo e decisivo scontro di una entusiasmante stagione.

Il report

Dentro o fuori, senza un domani, il duello che vedrà impegnata Alice Paccagnella, attuale leader della classifica in rosa, seppur di una sola lunghezza su Vincenza Allotta, unica in grado di contendere ancora il titolo alla portacolori di Rally Team. La pilota di Saccolongo si presenterà quindi, in provincia di Catanzaro, al comando della generale, consapevole di aver affrontato un'annata di altissimo profilo, alla guida di una vettura datata, non nata per gli slalom, come la Opel Corsa GSI gruppo N, curata da Race Group. Sarà sempre di derivazione rallystica la compagna di avventura per quest'ultimo atto della serie tricolore: come nel precedente Slalom Città di Avola anche al Simeri Crichi, ad aspettare Paccagnella, ci sarà la Peugeot 106 Rallye di Giby Rally Team. «Potrà sembrare ripetitivo – racconta Paccagnella – ma nessuno di noi si sarebbe mai aspettato di ritrovarsi, qui a Catanzaro, al comando del campionato e con la possibilità di vincerlo. Abbiamo fatto tanti sacrifici, pur sapendo di non avere una vettura nata specificatamente per gli slalom rispetto alla nostra concorrenza, e con l'aiuto di partners, amici e familiari siamo riusciti, un passo alla volta, ad arrivare sino a qui. Per noi è già un successo aver portato a termine una stagione così impegnativa, in giro per tutt'Italia. Abbiamo vissuto esperienze, positive e negative, che ci hanno fatto crescere in tanti punti di vista. Abbiamo la consapevolezza che si tratterà di una lotta impari ma daremo comunque il massimo per ringraziare, vada come vada, tutti quelli che hanno creduto in noi in questo lungo cammino.» Un ultimo atto che potrebbe essere anche l'ultima apparizione, a tempo pieno, per la “lady driver” patavina nell'ambito degli slalom tricolori. «Indipendentemente dal risultato finale – sottolinea Paccagnella – stiamo pensando di allargare i nostri orizzonti. Gli slalom ci hanno insegnato tanto ma abbiamo voglia di aria fresca e pulita. Con molta probabilità il futuro ci vedrà protagonisti in un contesto maggiormente ideale alla nostra abituale Opel Corsa GSI.»

«Andremo a testa alta»

Paccagnella è comunque pronta a vendere cara la pelle, confidando che l'unico giudice effettivo, per scrivere il capitolo finale del Trofeo Italiano Femminile 2018, possa essere il cronometro. «Dalle indiscrezioni della vigilia – conclude Paccagnella – sembra che la nostra classe, la N 1600, sarà particolarmente numerosa. Situazione decisamente atipica per una chiusura di campionato, rispetto a tutti gli eventi precedenti. Andremo a testa alta, sino all'ultimo metro.»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento