Padova-Livorno 3-2: incredibile vittoria al 93’ e serie A ad un passo. Tifosi in delirio

Partita ricca di emozioni all'ultima comparsata all'Euganeo per i biancoscudati. Il Livorno non molla fino all'ultimo quando Ardemagni agli sgoccioli si procura un rigore e Italiano lo segna. Festa grande e qualificazione più vicina da giocarsi a Torino

Con il Torino bloccato dall’Empoli, il Padova si è giocata ieri l’occasione d’oro per riuscire a fare un passo in avanti in classifica e giocarsi l’ultima grande sfida, proprio con i granata, con il morale a mille ma, soprattutto, con un bottino di due punti di vantaggio. E i biancoscudati ci sono riusciti al 93’, vincendo per 3-2 contro un Livorno mai arrendevole e per questo una vera e propria spina nel fianco.

PRIMO TEMPO. Grande avvio del Padova nel primo tempo che prova subito a mettere sulle corde i diretti avversari toscani. Subito, nei primi minuti, ottime le trame offensive dei biancoscudati che hanno rischiato in più di un’occasione di portarsi in vantaggio, complice un gioco spumeggiante, spesso di prima, davvero delizioso da vedere. Clamorose le palle gol, prima con il solito El Shaarawy, poi quella con l’ottima azione personale di Legati. Provvidenziali le risposte del portiere livornese. Il Livorno risponde risvegliandosi nel finale di primo tempo con almeno due occasioni di Danilevicius, ma è bravo e fortunato Cano a mantenere il risultato fermo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO. Il Padova vuole vincere e si butta in avanti, come nel primo tempo, già nei primissimi minuti ma, al 13’, il Livorno passa in vantaggio: Danilevicius si trova la palla alta, Trevisan (entrato al posto di Crespo) se lo perde e l’attaccante segna. Ma i biancoscudati non hanno nessuna voglia di lasciare punti proprio in occasione dell’ultimo appuntamento all’Euganeo e Cuffa, ben pescato da Italiano, segna il gol del vantaggio. Al 41’ la doccia fredda: Danilevicius in mischia trova il pareggio, ma i toscani devono fare i conti ancora una volta con la voglia matta dei veneti di approdare alla serie A e al 48’ Ardemagni si guadagna un calcio di rigore. Dal dischetto va Italiano che non sbaglia: 3-2 e festa appena cominciata per i padovani.

PADOVA    3
LIVORNO   2

PADOVA
: Cano, Crespo (8'st Trevisan), Cesar, Legati, Renzetti; Bovo, Italiano, Cuffa; El Shaarawy (14'st Di Nardo), Ardemagni, De Paula (46'st Drame)
A disp.: Agliardi, Trevisan, Vicente, Hochstrasser, Rabito
All.: Dal Canto

LIVORNO: De Lucia; Lambrughi, Miglionico, Knezevic, Pieri; Schiattarella (11'pt D'Alessandro), Barusso, Iori, Parravicini (10'st Prutsch); Danilevicius, Dionisi
A disp.: Mazzoni, Salviato, Bernardini, Tavano, Cellerino
All.: Novellino

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata
Ammoniti: 16'pt Iori, 40'pt Cuffa, 23'st Barusso, 45'st Prutsch
Marcatori: 12'st Danilevicius, 23'st De Paula, 37'st Cuffa, 40'st Miglionico, 48'st Italiano (R)
Note: 10.321 spettatori
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento