Padova-Livorno 3-2, le pagelle: gloria per i marcatori De Paula, Cuffa e Italiano

Tra i veneti, gloria per i marcatori De Paula, Cuffa e Italiano. Onore anche ad Ardemagni che si trasforma in portafortuna, guadagnando il rigore. Per i toscani da segnalare Danilevicius e il "suicidio" di Lamburghi

Nel Padova bene i marcatori e il portafortuna Ardemagni che si procura il rigore nel finale. Nel Livorno male Lamburghi bene invece Danilevicius.

PADOVA
Cano 6: Un portiere da urlo che si traveste da Spiderman in più di un’occasione e salva così la porta bianco scudata, ma anche un incredibile svarione in un tiro da 30 metri che gli toglie qualche punto. Sui gol colpevole ma non troppo.

Crespo (8’ st Trevisan 5,5: L’emozione gioca brutti scherzi e si è fatta sentire in occasione del gol dei toscani quando si perde Danilevicius) 6: Energia da vendere, difficoltà nel secondo tempo quando deve uscire per infortunio.

Cesar 6: Un voto politico per il difensore che ha avuto il suo bel da fare ma che non ha certo sfigurato.

Legati 6,5: Il Padova chiama e lui risponde sempre. Grande lavoro nel primo tempo, pericoloso quando mette il naso in avanti. Si sente la sua mancanza quando esce per infortunio.

Renzetti 6: Il terzino si propone spesso in avanti, tanto sprint e tanta buona volontà.

Bovo 6,5: Fondamentale l’apporto del centrocampista biancoscudato che distribuisce palloni a gogo. Indispensabile.

Italiano 7: Il regista prova a dirigere ma tutto il voto va per il vantaggio al 48’ su rigore. Emozionante.

Cuffa 6,5: Buona partita e grande incornata di testa per il momentaneo 2-1.

De Paula 7 (46' st Drame sv): Presente nelle azioni offensive, un paio di buoni assist per i compagni di reparto, e un gol importantissimo per scuotere i compagni dopo il gol subito e riaprire i giochi.

Ardemagni 6,5: Urge portafortuna per l’attaccante che ha almeno due ottime occasioni nel primo tempo per portare in vantaggio i suoi ma in un caso si fa ipnotizzare dal portiere nell’altro fa tutto bene ma non trova la rete. Allora per l’occasione, si trasforma lui in portafortuna e si guadagna il rigore vincente.

El Shaarawy 6,5 (14’ st Di Nardo 6: Non trova il guizzo vincente): Ancora e sempre lui. Dai balletti fuori dal campo, per festeggiare i gol, ai balletti dentro il campo a ubriacare la difesa. Un talento puro e, se davvero dovesse andarsene, sarebbe una grossa perdita per i veneti.

All. Dal Canto 6,5

LIVORNO
De Lucia 6,5: Almeno tre le parate fondamentali del portiere toscano sugli attacchi dei veneti.
Lambrughi 5: Difficoltà crescenti fino al fallo da rigore. Condanna la sua squadra.
Miglionico 6: Strappa la sufficienza per la costanza
Knezevic 5,5: Quanta fede nel portiere.
Pieri 6: Partita solida.
Parravicini (9’ st Prutsch): Non pervenuto e sostituito nel secondo tempo.
Barusso 6,5 (37' Tavano sv): Fa a gara con Danilevicius su chi è il migliore in campo: crea occasioni e a volte quando dovrebbe finalizzarle le spreca. Merito anche suo se il Livorno si sveglia nel secondo tempo.
Iori 5,5: Pochi spunti in avanti.
Schiattarella (12’ pt D’Alessandro 6: Ci mette la faccia e il cuore) s.v: Costretto ad uscire prestissimo dal terreno di gioco per infortunio.
Dionisi 6: Anche lui si è reso pericoloso.
Danilevicius 6,5: Buoni gli spunti in avanti, quanto potevano pesare quei gol segnati nel secondo tempo.
All. Novellino 5,5

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Festa del Salone, incontri, fiere, mercatini e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Giallo ai piedi della Specola, due cadaveri in casa: sono due fratelli

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento