Pallavolo serie A1, incredibile Kioene: abbatte 3-0 Trento e porta la sfida a gara 3

Vittoria splendida contro i freschi vincitori della Coppa CEV, si deciderà tutto sabato 13 aprile in casa dell’Itas. Baldovin: «Orgoglioso di questi ragazzi, pubblico straordinario»

Padova riesce in un’impresa storica, uscendo dalla Kioene Arena con un 3-0 che costringerà i campioni del mondo in carica a giocarsi l’accesso alla semifinale in gara 3. Una partita incredibile, in cui i 3.200 spettatori hanno spinto dal primo all’ultimo minuto una squadra capace di sfruttare l’assenza pesante di Kovacevic in casa trentina. Volpato e Louati hanno messo a terra i palloni decisivi, con l’MVP Travica a coordinare la squadra con la solita maestria. Dopo tre stagioni (quella volta l’avversario fu Modena) la Kioene giocherà ancora una Gara 3 contro i campionissimi di Trento. Comunque vada, la prima impresa è stata fatta. Appuntamento a sabato 13 aprile alla BLM Group Arena. 

La partita

Con Kovacevic tenuto a riposo precauzionale, Trento schiera al suo posto Van Garderen dall’inizio. Padova scende in campo con il sestetto visto in campo la scorsa settimana in occasione di Gara 1. Avvio equilibrato, con Giannelli ispirato al servizio e Torres molto positivo in attacco (9-8). Il primo time out arriva sull’11-8 dopo il primo vincente di Volpato. La Kioene continua ad amministrare fino a quando il muro di Giannelli su Barnes consegna il 19-18 all’Itas con coach Baldovin a chiedere pausa di gioco. Sul 22 pari, Louati e Polo ottengono il primo set ball. Al ritorno in campo, Barnes chiude 25-22.  Ancora un buon avvio per i padroni di casa, che sfruttano anche un errore in attacco di Trento per allungare 7-5. L’Itas sfrutta bene Vettori che riesce a mettere a terra i palloni necessari per l’aggancio (8-8) ma sono Barnes e Louati l’arma in più per i patavini, che vanno al time out avanti 12-9. Con Cavuto al posto di Van Garderen, Trentino prova ad avvicinarsi ed è con il servizio sulla rete di Torres e l’ace di Russel che gli ospiti pareggiano (17-17). Lunghi minuti di attesa sul video check che assegna il 22-23 a Trento tra le proteste del pubblico per il pallone coperto da un piede sulla traiettoria del colpo. Si va ai vantaggi ed è ancora il video check a decretare la decisione: il servizio di Torres è in campo e Padova chiude 26-24.

L'ultimo set

Inizio di terzo set con doppio rosso sventolato a Giannelli e Volpato per un battibecco sotto rete (5-4). Padova approfitta del momento di confusione di Trento per realizzare il doppio ace dell’8-4 con Volpato. Vettori prova ancora a recuperare, ma è ancora un ace di Padova (Louati) a costringere coach Lorenzetti a chiamare i suoi in panca (12-8). Immediata la reazione dell’Itas che grazie a un attentissimo muro recupera 12-11. Sul 22-19 la Kioene sbaglia due attacchi ma a togliere ogni possibilità di recupero è Louati che grazie al mani out del 25-22 chiude set e match.  Valerio Baldovin  (coach Kioene Padova): «I ragazzi hanno giocato un’ottima partita e di sicuro il fattore campo ha dato il suo contributo. Siamo stati bravi ad approfittare della mancanza di un giocatore del calibro di Kovacevic ma non era comunque semplice. Trento ora vorrà dare il massimo per chiudere la serie a Gara 3 ma sono orgoglioso del modo con cui i ragazzi hanno affrontato questo match davanti a un pubblico straordinario». 

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Ferragosto, fuochi in Prato, musei aperti, feste e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Si schianta contro un platano a 300 metri da casa: muore un centauro di 28 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

Torna su
PadovaOggi è in caricamento