Pallavolo, impresa a Verona per la Kioene Padova: vittoria al Golden Set e finale raggiunta

Successo dopo oltre due ore di gioco: domenica 29 alle ore 18 alla Kioene Arena la sfida contro Monza per un posto in Europa

Una vera impresa. Realizzata col cuore: grande vittoria della Kioene Padova contro Verona nella bolgia dell’Agsm Forum. Dopo due ore e un quarto di gioco, i bianconeri strappano la vittoria al golden set sfruttando al massimo le difese di un Balaso strepitoso, di un Volpato maiuscolo, di un Travica trascinatore morale e di un Polo che si dimostra uno dei punti di riferimento della squadra. Un successo che regala il pass per la finale del 5° posto, che si terrà alle ore 18.00 di domenica 29 aprile alla Kioene Arena contro la Gi Group Monza e Taiwan Exxcellence Latina.

La cronaca

Intenso avvio di gara con Volpato molto cercato al centro (5-5). L’ex Maar trascina i veronesi, ma Cirovic mantiene l’equilibrio (11-11). Coach Baldovin chiama time out sul servizio vincente di Stern (17-14) e da quel momento la squadra di casa non molla. Jaeschke (servizio) e Grozdanov (muro) allungano 23-18. A chiudere 25-20 è il primo tempo vincente di Birarelli. Nel secondo set – con Nelli in campo per Premovic – la Kioene allunga subito 1-4 grazie alle belle difese di Balaso e Scanferla. Sul muro vincente di Nelli (3-7), coach Grbic chiama time out. Azione dopo azione, la Calzedonia recupera fino al muro vincente su Nelli (10-10). Cirovic picchia al servizio e Padova torna in vantaggio (12-15) e gioca in maniera magistrale. L’errore in attacco di Verona porta il punteggio sul 18-23 che però torna pericolosamente vicina al servizio con Jaeschke (22-23). A togliere le castagne dal fuoco ci pensa Nelli col mani out del 23-25. Verona prende subito il largo (4-1) ma sono i muri di Volpato a permettere di recuperare e superare (5-6). Un ispiratissimo Volpato trova l’ace del 6-9 ma con Stern al servizio la Calzedonia recupera velocemente (9-9). L’ace di Manavi e l’attacco out di Nelli ribaltano la situazione (12-10) ma è con Cirovic che Padova agguanta nuovamente la parità (15-15). L’ace di Polo manda le squadre in panchina sul 15-16. Gozzo trova il set ball con l’ace del 21-24 ma i padroni di casa ne annullano due consecutive costringendo Padova al time out sul 23-24. Al rientro in campo è Travica a segnare il punto del 23-25. Diversi errori da entrambe le parti condizionano l’avvio del secondo parziale ma Verona stacca sul 10-7 con Manavi, costringendo Padova al time out. I bianconeri sbagliano troppo in attacco e Verona ne approfitta per volare sul 18-12. L’inerzia del set vede Verona più precisa in difesa e Manavi allunga 22-14. E’ solo questione di minuti: Calzedonia chiude 25-15. Il tie break inizia con l’ennesimo ace di Stern (4-1) e l’invasione di Gozzo sul 6-2 costringe coach Baldovin a chiedere pausa. Al cambio di campo Verona è avanti 8-3 dopo l’attacco out di Cirovic. Padova spegne la luce e la Calzedonia vola su un eloquente 15-5 che lascia spazio al Golden Set. E’ un testa a testa che vede la Kioene avanti 6-8 al cambio campo con l’attacco out di Manavi. Il muro di Mengozzi sull’attacco di Polo permette a Verona di agganciare (9-9) con conseguente time out. Calzedonia si affida per lo più a Manavi (11-11) ma il muro dell’11-13 di Korpivica costringe nuovamente Grbic a chiedere pausa. Al rientro in campo Spirito mura il 13-13 e questa volta Padova chiama tutti in panca. Volpato trova il match ball sul 13-14 ma si va ai vantaggi. A chiudere 15-17 è Koprivica facendo esplodere di gioia la compagine bianconera.

La gioia di coach Baldovin

Valerio Baldovin trasuda gioia da tutti i pori: “Questa è stata una vittoria di squadra. Tutti hanno dato il loro contributo e, pur giocando a fasi alterne, siamo riusciti ad ottenere una vittoria di cuore al Golden set. E’ vero, partivamo da sfavoriti ma giunti a questo punto della stagione queste gare si giocano anche sui nervi. Ora ci attende una finale secca: Impossibile fare previsioni, di sicuro sarà bellissimo concludere questa stagione davanti al nostro pubblico”.

Il tabellino

Calzedonia Verona-Kioene Padova 3-2 (Golden set 15-17)
(25-20, 23-25, 23-25, 25-15, 15-5)

Calzedonia Verona: Stern 22, Birarelli 2, Maar 7, Grozdanov 5, Spirito 3, Jaeschke 18, Pesaresi (L); Mengozzi 3, Pajenk 7, Marretta, Frigo (L), Manavi 14. Non entrati: Paolucci, Magalini. Coach: Nikola Grbic
Kioene Padova: Polo 9, Cirovic 14, Volpato 11, Premovic 4, Travica 2, Koprivica 1, Balaso (L); Nelli 16, Peslac, Gozzo 7, Sperandio, Scanferla. Non entrati: Randazzo. Coach: Valerio Baldovin.
Statistiche golden set. Calzedonia Verona: Mengozzi 1, Pajenk, Stern 3, Spirito 1, Manavi 6, Jaeschke 1, Pesaresi (L); Paolucci. Kioene Padova: Polo 1, Cirovic 1, Volpato 3, Premovic 2, Travica, Koprivica 3, Balaso (L); Nelli.
Arbitri: Lot-Canessa. Durata: 24’, 29’, 29’, 22’, 13’. Golden set: 18’. Spettatori: 2.407. MVP: Alberto Polo (Kioene Padova).
Note (escluso golden set). Servizio: Verona errori 17, ace 7; Padova errori 16, ace 5. Muro: Verona 12, Padova 8. Ricezione: Verona 41% (27% prf), Padova 60% (40% prf). Attacco: Verona 53%, Padova 38%. Note golden set. Servizio: Verona errori 5, ace 0; Padova errori 2, ace 0. Muro: Verona 3, Padova 2. Ricezione: Verona 38% (8% prf), Padova 100% (30% prf). Attacco: Verona 53%, Padova 42%.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Corso Australia, tre giorni di chiusura per urgenti lavori di ripristino: ecco quando

  • Cronaca

    Nuovi guai per Tosato: pretende di alloggiare gratis in hotel, accusato di estorsione

  • Cronaca

    Già espulso, continua a spacciare nascondendosi in una casa popolare

  • Cronaca

    Ruba per mesi sul posto di lavoro. L'ombra del mercato nero dietro la dipendente infedele

I più letti della settimana

  • «Siamo ai 220», poi lo schianto fatale: 35enne padovano muore dopo la diretta Facebook

  • Dramma della solitudine: giovane stroncata in casa, era morta da giorni

  • Pauroso frontale a Rubano: donna di 84 anni muore nello schianto

  • Scuolabus si ribalta: undici bambini feriti. Catturato l'autista in fuga, aveva bevuto

  • Cadaveri nella legnaia: nasconde i corpi di madre e zio per incassare le pensioni

  • Schianto fra tre auto: sei feriti, mamma e figlioletta incastrate tra le lamiere

Torna su
PadovaOggi è in caricamento