Plebiscito: gli Under 15 a Lloret de Mar per il torneo giovanile "Be water by Friend"

Dal 5 all'8 settembre è stata un’ottima esperienza internazionale per i giovani atleti patavini, che hanno potuto giocare contro squadre di altissimo livello

Gli Under 15 Plebiscito Padova, accompagnati dagli allenatori Jacopo Barbato e Nicola Sartore, hanno disputato dal 5 all’8 settembre 2019 a Lloret de Mar il torneo internazionale giovanile “Be Water My Friend”: un’ottima esperienza internazionale per i giovani atleti patavini, che hanno potuto giocare contro squadre di altissimo livello.

La manifestazione

Nella prima giornata dell’evento i patavini escono sconfitti per 12 a 7 dalla sfida con il Centro Natación Helios: «E' stata una bella partita, devo fare i complimenti ai ragazzi per come hanno giocato nonostante la sconfitta” commenta coach Barbato “era la prima partita del torneo, è servita per farci tornare con la testa alla pallanuoto giocata dopo un’estate di pausa. Abbiamo commesso degli errori ingenui che però in questo sport paghi sempre a caro prezzo». In seguito, niente da fare contro i campioni in carica del Club Natació Barcelona, che vincono per 14 a 5, e sfumata la vittoria di misura (a 20 secondi dalla fine) nella terza partita di giornata contro il Club Natació Rubì (10 a 9 il risultato finale). Secondo giorno di partite e ultimo turno di girone: i patavini cedono per 10 a 8 contro i tedeschi dell’OSC Potsdam Wasserball, mentre conquistano la prima vittoria del torneo contro gli spagnoli del Club Natació Sant Feliu per 9 a 6.

Quinto posto

Al termine dei gironi, a causa della differenza reti con il Rubì, il Plebiscito si classifica quinto: deve disputare quindi lo spareggio (poi vinto per 17 a 0), per arrivare alla finalina del 17°/18° posto, contro i cugini del Piove di Sacco, anch’essi presenti alla competizione internazionale.  Niente da fare poi contro il Club Nataciò Martorell, con i patavini che quindi arrivano 18esimi. Così l’allenatore Jacopo Barbato al termine della partita: «E' stato un incontro strano, perché abbiamo dominato per gran parte della partita, ma poi abbiamo commesso degli errori che li hanno fatti tornare in carreggiata e alla fine ci hanno puniti andando a vincere con lo scarto di un solo gol. Nel complesso sono molto contento dei ragazzi per come si sono comportati in acqua, e non solo, durante tutto il torneo. È stata un’esperienza che spero sia servita a farli crescere dato che ci siamo potuti confrontare con diverse realtà affermate nella pallanuoto. Ora testa alla stagione che verrà».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esce dal garage con la Porsche e si maciulla una gamba: grave incidente per un assicuratore

  • Dramma nella Bassa: si è tolto la vita Stefano Farinazzo, sindaco di Casale di Scodosia

  • Tra incredulità e gioia: al ristorante Radici di Padova si presenta Martin Scorsese

  • Gioca 5 euro, ne incassa 500mila: colpaccio col "Gratta e Vinci" in provincia di Padova

  • Ristorante la sera, discoteca abusiva la notte: dopo il blitz stop ai balli

  • Gravissimo scontro tra un'auto e un camion: muore una donna di 52 anni

Torna su
PadovaOggi è in caricamento