Rugby, la scalata dell'Argos Petrarca Padova alla Continental Shield parte dal derby col Rovigo

Inizia sabato 13 ottobre dal "Battaglini" la competizione europea che stabilisce chi parteciperà alla Challenge Cup del 2019/20 e che vedrà i tuttoneri affrontare anche i Belgium Barbarians

Una fase di gioco dello scorso derby tra Padova e Rovigo

Per un posto in Challenghe Cup. Partendo dal derby: al via la Continental Shield, con l’Argos Petrarca impegnato sabato 13 ottobre alle ore 15 allo stadio Battaglini con il Femi-Cz Rovigo.

La Continental Shield

La formula vede al via sei squadre: quattro italiane (Argos, Calvisano, Rovigo, Fiamme Oro), e poi i Belgium Barbarians e i georgiani del Locomotive Tbilisi. Due gironi da tre (andata e ritorno all’italiana), con le vincenti che faranno i play-off andata e ritorno per stabilire chi parteciperà alla Challenge Cup del 2019/2020. L’Argos è inserito nel girone B con Rovigo e Belgium Barbarians. Prossimo impegno sabato 20 ottobre alle ore 13 in trasferta a Bruxelles.

Le parole di coach Marcato

Andrea Marcato, tecnico dell'Argos Petrarca Padova, inquadra così la sfida di sabato: «Ritroviamo Rovigo dopo tre settimane e sarà una nuova opportunità per testarci contro una grande squadra. Giocare in Coppa Europa è sempre una grande emozione, farlo in un derby amplificherà il tutto. Sabato sarà un sfida molto dura e fisica, Rovigo viene da una vittoria importante a Reggio Emilia, nella quale ha dato prova della solidità dei suoi avanti nelle fasi statiche, della pressione difensiva ed ancora una volta delle abilità al piede di Mantelli.
I ragazzi si sono preparati molto bene per questo incontro, con la giusta tensione e concentrazione, abbiamo avuto qualche problema di infortunio ma ritroviamo dopo tre settimane giocatori importanti come Saccardo e Menniti-Ippolito. Il nostro obiettivo sarà fare una prova concreta per tutti gli ottanta minuti di gioco, difendere in modo solido e pertinente, attaccare con più precisione e possesso rispetto alle ultime uscite, il tutto rispettando i nostri sistemi e ricercando la massima disciplina possibile».

La formazione iniziale

La formazione annunciata dell’Argos Petrarca: Ragusi; Coppo, Benettin, Riera, De Masi; Menniti Ippolito, Francescato; Trotta, Lamaro, Conforti; Saccardo (cap.), Gerosa; Rossetto, Santamaria, Borean. A disp.: Cugini, Scarsini, Mancini Parri, Cannone, Cortellazzo, Favaro, Zini, Grigolon.

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Tumori, scoperto il meccanismo per il controllo della proliferazione cellulare

  • Infarto e ictus, team di ricercatori padovani trova la "porta" che diminuisce i danni al cuore

  • Potassio: come assumerlo e perché fa bene a cuore, reni e ritenzione idrica!

I più letti della settimana

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Fermata e soccorsa mentre corre nuda in centro a Padova: «Sono sonnambula»

  • Tenta il suicidio nel Bacchiglione: trascinata a riva da un passante, è gravissima

  • Pauroso schianto tra due auto, feriti i conducenti. Interviene l'elisoccorso, strada chiusa

  • Pedone falciato da un'auto all'altezza del cantiere: due i feriti

Torna su
PadovaOggi è in caricamento