Giovedì, 28 Ottobre 2021
Lavoro

Amazon diserta il tavolo di confronto con i lavoratori, Donazzan: «Hanno perso un'occasione»

Era stato convocato oggi per l’approfondimento delle attività di sviluppo previste dall’azienda in territorio regionale e delle criticità che stanno emergendo. L'azienda: «Avevamo dato la nostra disponibilità, ma gli accordi erano diversi»

Amazon diserta il tavolo di confronto con lavoratori e Regione. Era stato convocato oggi 14 ottobre con l’assessore regionale al lavoro Elena Donazza, supportata dall’Unità Crisi Aziendali e dalla Direzione Lavoro, alla presenza delle organizzazioni sindacali confederali, per l’approfondimento delle attività di sviluppo previste dall’azienda Amazon in territorio regionale e delle criticità che stanno emergendo. Ma l’azienda Amazon ha comunicato di non ritenere necessaria la propria partecipazione a tale tavolo di confronto previsto per oggi.

Donazzan

«Prendo atto con rammarico della scelta dell’azienda di non valutare utile un confronto, in sede regionale, con le parti sindacali confederali del Veneto rispetto alle ampie attività di sviluppo che l’azienda sta implementando nella nostra regione nel contesto di un settore, qual è quello dell’e-commerce, in forte espansione, specialmente in territorio veneto – commenta l’assessora regionale al lavoro, Elena Donazzan – ma tali dinamiche di sviluppo meritano di essere governate, comprese e condivise con i principali attori istituzionali e sociali del territorio, quali sono le organizzazioni sindacali, anche e soprattutto al fine di porre rimedio alle inevitabili criticità che stanno già emergendo. Nella prassi veneta il confronto con le parti non è una condizione accessoria, bensì strutturale per affrontare al meglio ogni possibilità di sviluppo occupazionale e produttiva».

Il futuro

«Auspico che Amazon riveda la propria posizione e valuti quanto prima l’opportunità e la necessità di avviare questo confronto come da intendimento del tavolo odierno – chiude Donazzan – e credo, infine, che un raccordo potrà consentire di prevenire criticità, anziché doverle affrontarle nei tavoli istituzionali della Regione, come accaduto qualche giorno fa rispetto ad attività che orbitano nel campo dell’organizzazione distributiva della stessa Amazon».

La posizione di Amazon

«Abbiamo confermato nei giorni scorsi all’assessore Donazzan la nostra disponibilità ad un incontro in merito alla nostra presenza in Veneto, ai nuovi investimenti e alla possibilità di individuare sinergie e progettualità che permettano di favorire uno scambio di valore tra l’azienda e il territorio - si legge in una nota inviata dall'azienda - ma in merito alla richiesta di incontro avanzata dalle organizzazioni sindacali, con la partecipazione dell’assessore Donazzan, riteniamo che il nostro coinvolgimento non sia coerente con quanto concordato all’interno del protocollo per le relazioni industriali siglato alla presenza del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali il mese scorso. Nello specifico, il protocollo pone come interlocutori i sindacati di settore nazionali, con cui è già stato individuato un percorso di confronto periodico insieme a Conftrasporto, associazione datoriale che rappresenta Amazon. Pertanto, riteniamo opportuno, in questa fase, non procedere con l’incontro richiesto e mantenere il perimetro, gli interlocutori e le modalità di dialogo condivise all’interno del protocollo stesso»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amazon diserta il tavolo di confronto con i lavoratori, Donazzan: «Hanno perso un'occasione»

PadovaOggi è in caricamento