rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità

Più di 300mila i visitatori del Bo nel 2022. Crescono i numeri anche dell'Orto botanico

La rettroice Mapelli: «Un traguardo simbolico e una grande soddisfazione: aver superato le trecentomila presenze nei musei del nostro ateneo, proprio nell’anno in cui abbiamo festeggiato il nostro ottocentenario»

Valorizzato sempre meglio grazie alle aperture straordinarie e ai restauri collegati all’Ottocentenario, il patrimonio culturale dell’Università di Padova supera il massimo storico di 291.776 presenze del 2019 e, dopo la frenata del periodo Covid con 136.933 nel 2021, sfonda quest’anno il tetto delle 300.000 presenze.

Mapelli

«Un traguardo simbolico e una grande soddisfazione: aver superato le trecentomila presenze nei musei del nostro ateneo, proprio nell’anno in cui abbiamo festeggiato il nostro ottocentenario, dimostra la capacità di valorizzazione di un patrimonio culturale eterogeneo e di grandissima bellezza che richiama quella multidisciplinarietà cifra fondante dell’Università di Padova – afferma Daniela Mapelli, rettrice dell’Università di Padova –.  La cultura, ancora una volta, si dimostra linguaggio universale capace di attirare visitatrici e visitatori non solo dal territorio, ma da ogni angolo del pianeta. Un linguaggio che vogliamo continuare a parlare: nel 2023, infatti, inaugureremo il “nuovo” Museo Botanico, con un allestimento completamente rivisitato, e il Museo della Scienza e dell’Uomo, il più grande museo scientifico universitario d’Italia».


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più di 300mila i visitatori del Bo nel 2022. Crescono i numeri anche dell'Orto botanico

PadovaOggi è in caricamento