menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In 350, davanti Palazzo Moroni, per chiedere un porto per la Sea Watch e la Sea Eye: a bordo 49 persone

La rete Mediterranea Savings Humans ha lanciato una mobilitazione per sensibilizzare sulla drammatica situazione dei quarantanove migranti a bordo delle due navi da oltre due settimane

Come in molte città sparse per la penisola, Palermo, Napoli, Bologna, Genova, Vicenza, anche a Padova, la rete Mediterranea Savings Humans ha lanciato una mobilitazione per sensibilizzare sulla drammatica situazione dei quarantanove migranti a bordo della Sea Watch e la Sea Eye e contro la chiusura operata dal ministro dell'interno Matteo Salvini.

Mediterranea

Lanciata da Mediterranea con lo slogan "Salvare vite umane in mare è anche salvare noi stessi!", l'iniziativa a Padova è stata coordinata da Clara Mogno, che fa proprio parte della rete Mediterranea. La mobilitazione ha raccolto parecchie adesioni: dalla rete Sconfinamenti a Open the borders, Catai, Coalizione Civica, Prc., Potere al Popolo, i Giuristi Democratici, Sinistra Italiana, Oblò, Adl e altre ancora.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i presenti anche le assessore Francesca Benciolini e Marta Nalin. Tra coloro che invece sono intervenuti, da segnalare il professor Mosconi e l'avvocato Aurora D'Agostino anche se l'intervento più applaudito e che ha suscitato maggiore emozione è stato quello di Alessandra Sciurba che è da pochi giorni scesa dalla Sea-Watch 3 che è stata contattata al telefono. Alessandra Sciurba, fa infatti parte di Mediterranea Savings Humans, ed è intervenuta raccontando per esperienza diretta la drammatica condizione di  49 persone, tra cui dei minori, sono costretti in mare aperto, da settimane, dopo essere stati soccorsi nel Mediterraneo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento