rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Attualità

Pediatria, via libera da Venezia ai 9 milioni di euro per l'ospedale dei più piccoli

Zaia: «E' un’opera che sottolinea come nel Veneto si prendano a cuore con convinzione le necessità assistenziali e quindi le sorti dei bambini che purtroppo si ammalano gravemente e hanno bisogno di interventi di sollievo molto importanti»

«La sanità veneta si dimostra sempre più di eccellenza e così viene compresa anche fuori della Regione. Lo conferma anche questa approvazione di finanziamento a favore di un’opera che sottolinea come nel Veneto si prendano a cuore con convinzione le necessità assistenziali e quindi le sorti dei bambini che, purtroppo, si ammalano gravemente e hanno bisogno di interventi di sollievo molto important». Così il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, che ha seguito il progetto in prima persona, esprime soddisfazione per l’approvazione da parte della Conferenza Stato Regioni del finanziamento di 8.996.000 euro per la realizzazione del “Nuovo Hospice Pediatrico – Centro di Riferimento regionale per le Cure Palliative e terapia del dolore pediatriche della Regione Veneto” in seno all’Azienda Ospedale Università di Padova.

I fondi

Con queste risorse che intervengono su una previsione complessiva di spesa pari 9.470.000 euro (8.120.000 per i lavori e 1.350.000 per arredi e attrezzature), quindi, va a concretizzarsi a pochi passi dal policlinico padovano, il progetto presentato un mese fa della nuova struttura, evoluzione necessaria di quella attuale - il primo hospice pediatrico in Italia - sorto nel 2008. Il progetto prevede 12 stanze (edificio in via Falloppio), attrezzate con le più moderne tecnologie, per ospitare altrettanti bambini e spazi dedicati al personale sanitario (edificio con ingresso in via Sant’Eufemia) con ambulatori, aree di aggiornamento e altri locali funzionali per coordinare le migliori strategie terapeutiche e assistenziali. Non mancheranno, poi, appartamenti (9 bilocali in via San Massimo) per ospitare i familiari dei giovani pazienti in modo da rendere loro il più confortevole possibile la permanenza in città a causa del ricovero.

Lanzarin

«Il finanziamento approvato in conferenza Stato Regioni premia un progetto destinato a qualificare ancora di più la sanità padovana e veneta – sottolinea l’assessore alla Sanità e alle Politiche sociali, Manuela Lanzarin -. Un progetto per il quale la Regione si è impegnata fin dall’inizio facendo la sua parte e mettendo a disposizione anche gli immobili di sua proprietà. Non significa soltanto dare ambienti rinnovati e più adeguati a quella che è la prima struttura di questo tipo oltre che una delle pochissime esistenti in Italia. Significa lavorare per servizi migliori, al passo coi tempi e con l’umanizzazione oltre che delineare una maggiore capacità di accoglienza passando da quattro a dodici posti letto». «Il nuovo hospice pediatrico di Padova – conclude Lanzarin - rappresenta soprattutto la la convinzione della Sanità veneta nel voler dare il massimo a beneficio dei piccoli pazienti e delle loro famiglie. Un impegno che ancora una volta ha prodotto sinergie virtuose. Ringrazio, infatti, l’associazione La Miglior Vita Possibile e il suo presidente professor Zaccaria per la condivisione e il sostegno a questo importante progetto».

Giordani

«La notizia che la Conferenza Stato Regioni  ha approvato il finanziamento di 8.996.000 euro per la realizzazione del “Nuovo Hospice Pediatrico - Centro di Riferimento regionale per le Cure Palliative e terapia del dolore pediatriche” all’Azienda Ospedale Università di Padova è il più bel regalo di Natale che poteva arrivare ai piccoli pazienti e alle loro famiglie, ma anche a tutti gli operatori sanitari che operano  nell’Hospice realizzato nel 2008 qui a Padova, primo in Italia nel suo genere - dice invece il sindaco, Sergio Giordani - .Solo un mese fa è stato presentato il progetto del Nuovo Hospice  e adesso a tempo di record giunge questo importante finanziamento che in breve tempo renderà concerto quanto previsto. Ringrazio l’associazione “La Miglior Vita Possibile”, l’azienda Ospedale-Università e naturalmente la Regione che ha creduto in questo progetto per il lavoro di squadra che conferma Padova un luogo dove i progetti si trasformano velocemente in realtà».

Zaccaria

«Non posso che esprimere la grande soddisfazione mia  personale e dell’intera associazione per la notizia dell’avvenuta approvazione in sede di conferenza stato regioni del finanziamento voluto dal Ministero della Salute,di 8 milioni e 900 mila euro per la realizzazione del “Nuovo hospice pediatrico – centro di riferimento regionale per la cure palliative pediatriche di Padova - dice Giuseppe Zaccaria, presidente dell’Associazione Per una miglior vita possibile - .È un risultato estremamente positivo, fortemente voluto fin dall’inizio dall’associazione Per una miglior vita possibile e concretizzatosi in tempi brevi, che premia la felice sinergia con la Regione del Veneto e il suo presidente Zaia, l’assessore Lanzarin, l’azienda Ospedale Università di Padova e il suo Direttore Dal Ben e l’Università di Padova che arricchirà di una nuova struttura in via Falloppio tutta la pediatria padovana. Ora dobbiamo tutti impegnarci in una forte azione di raccolta dei fondi necessari per completare in tempi brevi la redazione del progetto esecutivo e per la realizzazione di una nuova più ampia e accogliente struttura che garantisca ai piccoli pazienti il loro diritto alla miglior vita possibile»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pediatria, via libera da Venezia ai 9 milioni di euro per l'ospedale dei più piccoli

PadovaOggi è in caricamento