Risparmio garantito, e l'ambiente ringrazia: inaugurata la nuova Sorgente Urbana

A Sant'Angelo di Piove di Sacco: erogherà acqua della rete locale refrigerata, liscia, gasata e leggermente gasata sempre di ottima qualità e consentirà di produrre meno rifiuti, con un risparmio economico per i cittadini di circa 24mila euro/anno

La distribuzione delle borracce davanti alla nuova Sorgente Urbana

Contribuire alla sostenibilità, consumando meno plastica e offrire ai cittadini un’opportunità di risparmio: sono questi gli obiettivi della Sorgente Urbana di Sant’Angelo di Piove di Sacco, inaugurata giovedì 17 ottobre in piazza IV Novembre. Alla celebrazione, presenti: Alice Morandin, Vice Sindaco del Comune di Sant’Angelo di Piove di Sacco; Franco Berti, Direzione Acqua AcegasApsAmga, accompagnato dai tecnici della multiutility e Alberto Sebastiani, Direzione Adriatica Acque, che ha regalato ai bambini presenti della vicina scuola elementare Don Milani, borracce personalizzate per festeggiare l’occasione.

Acqua di ottima qualità

La Sorgente Urbana, realizzata da Adriatica Acque, è la testimonianza dell’impegno congiunto di Amministrazione Comunale e AcegasApsAmga per promuovere il consumo consapevole di acqua di rete. Una buona abitudine, che consente la riduzione dell’uso di bottiglie PET e un notevole risparmio economico. L’acqua fornita dalla Sorgente (refrigerata, liscia, gassata e leggermente gassata) è, tra l’altro, di ottima qualità: oligominerale, proveniente dalle risorgive alpine di Villaverla e controllata costantemente con più di 70 analisi al giorno, come raccontato nel rapporto annuale certificato da DNV GL, “In buone acque”, disponibile sul sito www.acegasapsamga.it, che rendiconta i dati quantitativi e qualitativi delle analisi effettuate sulle acque della rete di tutto il territorio servito da AcegasApsAmga.

Taglio_nastro_inaugurazione-2

Prima settimana di erogazione gratuita

La Sorgente Urbana rappresenterà anche un potenziale luogo di incontro, dove sviluppare la cultura della sostenibilità. Chiunque potrà usufruire del nuovo servizio, gratis la prima settimana, e in seguito al costo simbolico di 0,05 cent/litro per l’acqua liscia e 0,05 cent/litro per quella gassata. Il meccanismo di funzionamento è molto semplice: il cittadino non deve fare altro che portare con sé uno o più bottiglie, preferibilmente in vetro, e inserire le monete nella Sorgente (tagli accettati: dai 0,05 cent. ai 2 euro). Sarà possibile utilizzare le tessere precaricate acquistabili, dalle prossime settimane, presso l’edicola Rigato, in piazza IV Novembre, adiacente alla Sorgente Urbana, al costo di 5 euro ognuna, con già precaricati 40 litri d’acqua in omaggio. La Sorgente erogherà, a litro, il tipo di acqua desiderato, con la possibilità di interrompere e riavviare ad ogni cambio di bottiglia.

Benefici per l’ambiente

Dalle stime del progetto, si prevede che la Sorgente Urbana di Sant’Angelo di Piove di Sacco, potrà erogare ogni anno circa 146mila litri d’acqua di rete. Questo significa risparmiare l’uso di circa 97.300 bottiglie in PET da 1,5 litri equivalenti alla mancata emissione in atmosfera di oltre 17,6 tonnellate di CO2 (fra produzione di plastica e trasporto). A ciò, si aggiunge la possibilità di evitare circa 122 svuotamenti di cassonetti per la plastica (considerando una capienza media di 800 bottiglie l’uno). La nuova Sorgente Urbana sarà un’iniziativa in difesa dell’ambiente e costituirà un importante tassello per la riduzione del consumo di plastica e per la lotta contro l’emergenza della plastica in mare. Il fenomeno della plastica nei mari rappresenta oggi una delle emergenze più inquietanti a livello ambientale, con ingenti danni agli ecosistemi e alla salute umana. Solo il 20% della plastica consumata viene intercettata dalle filiere del recupero e di smaltimento, mentre il restante è disperso in ambiente. Nelle sole acque del Mediterraneo finiscono ogni anno 570 mila tonnellate di plastica, una quantità pari a oltre 33 mila bottigliette ogni minuto. Come indicato dai dati sopra esposti, la nuova Sorgente Urbana eviterà il consumo di bottiglie di plastica, rappresentando un progetto diretto alla sostenibilità e alla salvaguardia del Pianeta.

Un vantaggio per il portafoglio

Oltre ai vantaggi per l'ambiente, si avranno anche riscontri positivi per le famiglie che ne usufruiranno. In base ai consumi registrati delle Sorgenti Urbane già installate nei territori serviti da AcegasApsAmga e ipotizzando un costo medio di 0,20 euro/litro per l’acqua in bottiglia, si conterà un risparmio per i cittadini di circa 24.820,00 euro/anno, consumando un’acqua di alta qualità e controllatissima, proprio come quella dell’acquedotto padovano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade insanguinate: perde il controllo dell'auto sui Colli, muore noto barista di 31 anni

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Tragedia nel pomeriggio: auto esce di strada, morto un 19enne e grave un coetaneo

  • Malore improvviso: è mancato nella notte il Primo Dirigente Medico della Polizia di Stato, Massimo Puglisi

  • Si schianta con un ultraleggero nella Bassa: morto il pilota 52enne

  • Femminicidio di Cadoneghe: la denuncia e i retroscena di un delitto "annunciato"

Torna su
PadovaOggi è in caricamento