Admo: donatori dimezzati dall'inizio dell'anno nel registro padovano

L'associazione si rimbocca le maniche e mette in campo un negozio on line e una piattaforma di donazioni con estrazione finale di un viaggio

Non sarà il coronavirus a fermare almeno la volontà e la grinta dei volontari di Admo Padova, l’associazione donatori di midollo osseo, di reclutare nuovi donatori per dare una speranza di vita a chi ha come ultima chanche il trapianto di midollo. Il 2020 è decisamente un anno “diverso” rispetto ai dati che solitamente Admo Padova presenta a fine stagione, ma è così anche a livello nazionale .

Donatori dimezzati

Le tipizzazioni, ossia l’ingresso dentro il registro provinciale dei potenziali donatori si sono dimezzate. «Se nel 2019 abbiamo raggiunto e superato le 1000 tipizzazioni – spiega la presidente di Admo Padova Paola Baiguera - a ottobre del 2020 siamo arrivati a 450 tipizzazioni a Padova. E questo nonostante tantissime attività online realizzate come l’edizione digitale di Match it now ad ottobre che ci ha permesso di incontrare 109 nuovi donatori in un solo giorno». Guardando il bicchiere pieno Admo Padova vuole festeggiare e ricordare anche ben 7 donazioni di midollo effettive dall’inizio dell’anno, 3 solo nel mese di ottobre. L’ultima quella di Don Stefano Gui vicario parrocchiale della Parrocchia di San Lorenzo ad Abano Terme, comune che ha aderito gli anni scorsi con entusiasmo al progetto "Città del dono" e che dunque oggi “ha anche questa bella notizia da divulgare per raggiungere sempre più giovani”- queste le parole della Presidente di Admo Padova.

Le novità

Due sono le novita importanti. La prima un vero e proprio un negozio online marchiato Admo Padova, per i panettoni e altri prodotti, che solitamente l’associazione vendeva di persona in questo periodo ad aziende e amici, unica fonte di sostentamento alle attività di sensibilizzazione alla donazione, accanto alla vendita pasquale delle colombe e della cioccolata. Oggi Admo chiede di acquistare i panettoni prodotti da Maina attraverso il web (www.admoveneto-shop.it) da prendere per sè, regalare o destinare alle persone bisognose di Padova attraverso uno dei progetti di sostegno alle persone meno fortunate portato avanti dal Centro Servizi di Volontariato di Padova nell’anno di Padova Capitale Europea del Volontariato L’altra novità è l'adesione per ADMO Padova a Wishraiser, per invitare al dono, divertendosi.  Wishraiser è una piattaforma che permette di raccogliere donatori ricorrenti (anche per soli 5 euro al mese), gratificandoli con l'opportunità di essere estratti settimanalmente per un viaggio da sogno, messo in palio da Wishraiser e con validità due anni, visti i tempi difficili . «Non vogliano farci fermare dal virus – conclude la Presidente Paola Baiguera- perché chi ha bisogno di trapianto è ancora lì e aspetta solo di trovare il suo match, il, suo gemello genetico che può salvargli la vita. E così continuiamo con la sensibilizzazione in sicurezza, online,per divulgare il dono ai più giovani. E naturalmente porte aperte ai Centri trasfusionali, previa prenotazione e seguendo tutte le misure di sicurezza necessarie che sono state adottate fin dall’inizio della pandemia per permettere l’accesso a tutti i donatori di sangue e naturalmente di midollo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Investito in bicicletta dal rimorchio di un camion: 14enne in fin di vita

Torna su
PadovaOggi è in caricamento