rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
LA CITTA' CHE CAMBIA

Sarà la società dei Baita a realizzare la seconda linea del tram

Affidata dopo una lunga consultazione e selezione in commissione l'appalto da 50 milioni di euro per i lavori del Sir3. Pronta al ricorso la seconda classificata

Affidata in via definitva da Aps la redazione del progetto esecutivo e l’esecuzione dei lavori della linea Sir3 del tram dalla stazione a Voltabarozzo. Ad occuparsene sarà il consorzio Stabile Europeo, tra cui figurano Isabella Nordio e Giacomo Baita, moglie e figlio del più noto Piergiorgio. che finì immischiato nel caso Mose-Galan. Nel corso dell’ultima riunione del consiglio di amministrazione, Aps ha approvato, in via definitiva e all’unanimità, gli atti della gara per l’affidamento dell’appalto integrato concernente la redazione della progettazione esecutiva della seconda linea del tram e l’esecuzione dei lavori di realizzazione della stessa linea. Parliamo di una gara da 50 milioni di euro, con la possibile opzione di affidare all’aggiudicatario del bando anche la progettazione esecutiva e l’esecuzione dei lavori relativi all’ampliamento del deposito della Guizza (stimati in 5.1 milioni di euro)

La gara

La gara, retta dal criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa che attribuisce all’offerta tecnica 80 punti su cento ed all’offerta economica il rimanente 20 per cento, ha visto la partecipazione di due raggruppamenti di imprese, che hanno presentato altrettante offerte: da una parte il Raggruppamento costituendo tra le Ditte Consorzio Stabile Europeo (capogruppo) - Mermecste Srl - Ferrari ing. Ferruccio Srl - Gruppo PSC SPA -Sitta Srl-Segnalstrade Veneta Scrl -Italiana Sistemi Srl – Beozzo Costruzioni Srl – Italbeton SPA Unipersonale; dall’altra parte il Raggruppamento costituendo tra Rizzani De Eccher SPA (capogruppo) - Sacaim SPA - Sicea Srl - Alstom Ferroviaria SPA. Tenuto conto della elevata complessità dell’opera, da un lato, e dell’esigenza di adottare procedure che garantissero il massimo rispetto del principio di imparzialità, dall’altro, il cda ha optato per un criterio di selezione della commissione giudicatrice che garantisse la massima osservanza dei principi di competenza e trasparenza.

Criteri

È stato dunque richiesto a diverse amministrazioni comunali, che gestiscono sistemi tranviari, di indicare soggetti in possesso dei requisiti di alto profilo richiesti, e sulla scorta delle indicazioni pervenute è stato formato un elenco di soggetti in possesso della specifica qualificazione professionale. I nominativi inseriti nell’elenco sono stati sottoposti a sorteggio, eseguito nelle mani di un notaio: ciò ha portato alla selezione di due soggetti di comprovata esperienza ed elevata professionalità quali l’ing. Andrea Ruggero, Direttore tecnico di Avm Holding S.p.A., e l’ing. Vincenzo Tartaglia, Direttore della Direzione nuove Infrastrutture e Mobilità del Comune di Firenze, che sono stati chiamati così a comporre la Commissione assieme al dott. Giovanni Zampieri, Segretario e Direttore Generale del Comune di Padova.

Esito

All’esito dell’esame delle offerte è risultato primo il raggruppamento con capogruppo il consorzio Stabile Europeo (che fa riferimento alla famiglia Baita, nota per lo scandalo Mose) che ha riportato complessivamente 92,64 punti, mentre il raggruppamento con capogruppo Rizzani De Eccher ha totalizzato 89,95 punti. Probabile che quest'ultima presenti un ricorso che ritarderà i tempi. Così, all’esito delle successive verifiche di legge concernenti l’effettivo possesso di tutti i requisiti prescritti per contrattare con la pubblica amministrazione, la proposta di aggiudicazione è stata sottoposta all’organo amministrativo. Il consiglio di amministrazione, dopo aver esaminato tutti gli atti della procedura, ne ha approvato integralmente i contenuti e gli esiti, disponendo l’aggiudicazione in favore del predetto Raggruppamento con capogruppo il Consorzio Stabile Europeo.

Farina

Il Presidente di Aps, avvocato Giuseppe Farina, esprime la soddisfazione per il risultato ottenuto: “il Consiglio di Amministrazione ha svolto il proprio compito con la consueta dedizione e cura, ripercorrendo analiticamente tutte le fasi della procedura ed approvandone gli esiti”. L’Amministratore Delegato, dottor Riccardo Bentsik, manifesta infine il proprio apprezzamento per il gruppo di lavoro: “un plauso deve andare anche ai consulenti ed allo staff tecnico per il loro fondamentale supporto. Inutile, in quanto ovvio, sottolineare le difficoltà affrontate nell’ambito di un procedimento assai complesso, delicato e caratterizzato da profili di elevato tecnicismo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sarà la società dei Baita a realizzare la seconda linea del tram

PadovaOggi è in caricamento