rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità

Agenda digitale 2025, focus sull'industria e sulle nuove frontiere digitali di Marcato e Calzavara

Dopo Rovigo, Vicenza e Verona, oggi Padova ha ospitato la quarta tappa del roadshow. Questo appuntamento sul territorio si inserisce all’interno della nona edizione di DigitalMeet, il festival italiano dedicato all’alfabetizzazione digitale per cittadini e imprese, che mette a confronto istituzioni ed esperti del settore per portare sviluppo digitale in tutte le regioni italiane

Dopo Rovigo, Vicenza e Verona, oggi 18 ottobre Padova ha ospitato la quarta tappa del roadshow dedicato alla stesura della nuova Agenda Digitale del Veneto. Questo appuntamento sul territorio, dedicato al ruolo del digitale nel mondo delle imprese, si inserisce, inoltre, all’interno della nona edizione di DigitalMeet: il festival italiano dedicato all’alfabetizzazione digitale per cittadini e imprese, che mette a confronto istituzioni ed esperti del settore per portare sviluppo digitale in tutte le regioni italiane.

Calzavara

«Il percorso iniziato a Rovigo e che si concluderà con l’appuntamento del 15 novembre a San Donà di Piave, ci porterà alla stesura della nuova Agenda Digitale del Veneto 2025 – ha spiegato l’assessore con delega all’Innovazione Digitale, Francesco Calzavara – e il nuovo documento di programmazione intende definire le linee guida per diffondere una cultura del digitale alla portata di tutti, capace di favorire innovazione, progresso e crescita economica. Per raggiungere questo obbiettivo è necessario ripensare al ruolo che avranno sia il digitale sia le nuove tecnologie, per avviare una vera trasformazione capace di semplificare le nostre vite, di far crescere le aziende del territorio e di contribuire alla costruzione della nuova economia».

Marcato

Assieme all’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione era presente, nella sede dell’Icenter Tag di Padova, anche il collega di giunta con delega allo Sviluppo Economico ed Energia, Roberto Marcato, il quale ha portato il suo contributo e la sua visione nell’ambito dell’industria 4.0. «In Veneto abbiamo 430mila imprese attive delle quali il 98,7% sono Pmi e la maggior parte di queste ha meno di dieci dipendenti – ha riferito l’assessore allo Sviluppo Economico, offrendo un quadro del tessuto imprenditoriale Veneto -. L’innovazione, la ricerca e il digitale sono i grandi temi dell’attualità che affiancheranno la transizione ecologica ed il Pnrr, per sostenere lo sviluppo delle realtà di piccole e medie dimensioni che vogliono essere competitive nei mercati nazionali tanto quanto in quelli internazionali. Questa trasformazione deve essere accompagnata da investimenti focalizzati in infrastrutture ed incentivi per le attività di ricerca e sviluppo, affinché le nostre aziende colgano le opportunità del momento imboccando la strada del digitale. La Regione intende sostenere questo rinnovamento, mettendo benzina sufficiente per affrontare le nuove sfide all’orizzonte continuando ad affiancare le realtà imprenditoriali venete». La sintesi dei lavori dei tavoli contribuirà all’aggiornamento delle “Linee Guida dell’Agenda Digitale del Veneto 2025”, attraverso la definizione degli scenari evolutivi dello sviluppo digitale regionale e degli obiettivi da raggiungere con le conseguenti azioni strategiche da intraprendere a livello regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenda digitale 2025, focus sull'industria e sulle nuove frontiere digitali di Marcato e Calzavara

PadovaOggi è in caricamento