Agri, Confagricoltura e Cia dal Prefetto: «Per contrastare la cimice asiatica subito la Vespa Samurai»

«Abbiamo aziende frutticole che stanno pensando di estirpare i frutteti. Se l’Italia vuole decidere di rimanere senza frutta, questa è la strada. Il Governo e i ministeri devono autorizzare l’immissione della vespa samurai. Noi non possiamo aspettare ancora»

Agri, Confagricoltura e Cia hanno lanciato, non solo in Veneto, si sono date appuntamento di fronte alle prefetture di diverse città, per consegnare una lettera firmata dalle tre organizzazioni che tutelano gli agricoltori. E’ stato così anche a Padova, quando numerosi coltivatori si sono presentati in piazza Antenore, in attesa di essere ricevuti dal Prefetto, Renato Franceschelli, che erano circa le undici. Questi imprenditori agricoli hanno voluto mostrare alle persone che transitavano e alla stampa presente, quello che succede alla frutta da due anni a questa parte, a causa della presenza della cimice asiatica. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

«Attaccano mele, pere, mais, soia, tutto quello trovano - spiega uno dei presenti mostrandoci la frutta danneggiata - bisogna trovare una soluzione in fretta. E l’introduzione della vespa samurai potrebbe esserlo». E’ una delle richieste presenti nel documento, che è stato consegnato al Prefetto, Renato Franceschelli, che poi ha spiegato: «Hanno presentato un documento e io l’unico impegno che posso prendere è farmi cassa di risonanza rispetto al problema che mi sta affliggendo le loro attività. Problema serio anche per l’indotto che porta questo calo di produzione». 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Ministero dell’agricoltura e della salute sono chiamati a decidere se il decreto del Presidente della Repubblica, quello che appunto autorizza l’immissione nell’ecosistema questo nuovo insetto che potrebbe in tre, quattro anni, ridimensionare sensibilmente la popolazione delle cimici. Chiamiamo così l’assessore regionale Giuseppe Pan per sapere cosa ne pensa di questo tipo di soluzione, quella di immettere la Vespa Samurai: «La stanno sperimentando ma non è la soluzione che risolve definitivamente il problema. Noi come Regione siamo a disposizione per la sperimentazione della vespa samurai. Non basta comunque un decreto ci vogliono una serie di passaggi burocratici che mi fanno pensare che non sarà una cosa rapida. Bisogna mettere d’accordo il Ministro della Salute e quello della Sanità. Ci sono dei tempi medio lunghi, è inevitabile. C’è anche da sottolineare che questa vespa, che va immessa nell’ambiente, è una soluzione di tipo biologica. In ogni caso stiamo sperimentando lo studio degli insetti competitori ma anche i prodotti che possono essere usati per contrastare la presenza delle cimici». Poi prima di salutare ribadisce: «Abbiamo chiesto come Regione di avere i fondi come “stato di calamità”. È una catastrofe nazionale, il nord è stato investito da questo problema che è inevitabile però si diffonder anche al centro e al sud Italia, se non si interviene prontamente. Noi stiamo comunque mettendo anche quest’anno, in campo dei finanziamenti, più di un milione di euro, per i sistemi di contrasto alla cimice asiatica. Ma è chiaro che c’è bisogno di soluzioni più efficaci».

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Michele Barbetta, presidente di Confagricoltura Padova, usa parole molto decise e lancia un altro allarme: «Abbiamo aziende frutticole che stanno pensando di estirpare i frutteti. Se l’Italia vuole decidere di rimanere senza frutta, questa è la strada. Il Governo e i ministeri devono autorizzare l’immissione della vespa samurai. Noi non possiamo aspettare ancora». Antonini, della Cia, Confederazione Agricoltori Italiani, usa più o meno gli stessi e mette in evidenza come la soluzione, che deve essere sostenibile, biologica, porta nella direzione dell'insetto che va a contrastarla: «E’ come la peste, la presenza della cimice, per le aziende agricole. Ha creato danni che vanno dall’ottanta al cento per cento a tanti imprenditori. Quindi vogliamo risposte immediate e che siano quelle giuste, non ci possono essere scorciatoie. Il mondo dell’agricoltura vuole continuare a essere sostenibile, quindi bisogna risolvere il problema in maniera non impattante. Anche per questo spingiamo per l’utilizzo della vespa samurai». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalle acque gelide affiora un corpo di uomo: i passanti notano la salma lungo la riva

  • Rotogal brucia: inferno di fuoco all'alba. Il sindaco: «State in casa», Arpav monitora l'aria

  • Centrato in pieno da un'auto mentre attraversa a piedi l'autostrada: morte sulla A4

  • Live maltempo: a Padova e provincia black out e rami caduti, Venezia in ginocchio

  • Cadavere nel parcheggio: fu arrestato per le spaccate, stroncato dalla droga

  • "Situazione meteo in peggioramento, allerta arancione per Bacchiglione e Brenta”: l’aggiornamento

Torna su
PadovaOggi è in caricamento