Attualità

Boschi urbani, all'orizzonte altri 10000 alberi in città

Sopralluogo ad Altichiero dell'assessora all'ambiente Chiara Gallani: «E' importante per l'inquinamento e per resistere ai cambiamenti climatici»

Visita dell'assessora Gallani ai boschi urbani. Ha visitato uno degli 8 boschi sorti in città negli ultimi due anni, dove tra la fine del 2018 e il febbraio 2020 sono state piantate assieme ai cittadini migliaia di alberi forestali e arbusti. L'assessora all'ambiente Chiara Gallani ha verificato le condizioni di querce, carpini, noccioli, pallon di maggio presenti nel bosco di via Monticano a Sacro Cuore.

Il sopralluogo

Insieme a lei anche gli operatori di Etifor, spin-off dell'Università a cui è stato affidato il progetto di riforestazione urbana "PadovaO2", che sta trasformando in boschi urbani otto aree verdi che fino a poco tempo fa erano abbandonate. Centinaia di padovani e qualche azienda sensibile ai temi dell'inquinamento e dei cambiamenti climatici hanno creduto nell'iniziativa e hanno comprato, finanziato o regalato un albero attraverso la piattaforma WowNature, di cui potranno seguire la crescita fin dal giorno della piantumazione.

Le piante crescono

«Le piantine stanno bene e hanno raggiunto un'altezza doppia rispetto a quando sono state piantate» assicura Jacopo Giacomoni di WoWNature dal bosco Monticano di Altichiero dove crescono 2.200 alberi e arbusti piantati a febbraio dello scorso anno. «Un bosco può avere spazio nella nostra città solamente curandolo. Stanno crescendo e sono quasi 10mila negli otto boschi della città, a cui andranno ad aggiungersi altri 10mila che pianteremo nelle prossime stagioni buone per fare a Padova quella copertura arborea utile per resistere ai cambiamenti climatici e catturare l'inquinamento» chiude l'assessora Gallani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boschi urbani, all'orizzonte altri 10000 alberi in città

PadovaOggi è in caricamento