Alessio B: una gigantesca Wonder Woman all'ospedale di Padova

Il murale, alto circa 7 metri, è dedicato agli operatori sanitari impegnati durante l’emergenza coronavirus e sarà visibile dalla rampa d’accesso del Pronto Soccorso centrale

Alessio B durante la realizzazione di Wonder Woman

A fine lockdown una sua Wonder Woman in camice, stetoscopio e mascherina era comparsa su un muro nelle vicinanze dell’Ospedale Sant’Antonio per ringraziare medici, infermieri e operatori sanitari impegnati in prima linea nella lotta contro il Covid-2019. Lo street artist Alessio- b torna a riproporre lo stesso omaggio, questa volta direttamente all’interno dell’Ospedale di Padova, dipingendo la sua eroina alta quasi 7 metri. Il murale, che l’artista sta eseguendo in questi giorni in accordo con l’Azienda Ospedaliera, campeggerà infatti sulla parete esterna della centrale termica del nosocomio padovano e sarà ben visibile dalla rampa d’accesso del Pronto Soccorso. Per eseguire la grande opera verranno utilizzate delle speciali pitture con tecnologia Airlite, che, attivate dalla luce, sono note a livello internazionale per la capacità di purificare l’aria depurandola dall’88,8% dagli agenti inquinanti. L’opera verrà realizzata con il supporto dell’Associazione Culturale Cimi, realtà promotrice della Biennale di Street Art di Abano Terme e Padova.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Sono davvero fiero di poter realizzare la mia Wonder Woman dentro all’Ospedale della mia città. Non riusciremo mai a ringraziare abbastanza il personale sanitario per quanto è riuscito a fare in questi mesi: è grazie all’incredibile tenacia, forza d’animo e umanità di queste persone se siamo riusciti a superare questo momento così delicato. Spero che questo tributo, così ben visibile, riesca ad esprimere la gratitudine di tutta la cittadinanza nei confronti di questi straordinari eroi», ha dichiarato Alessio-b. «Quest’opera non vuole rappresentare solo un gigantesco ‘grazie’ rivolto al personale sanitario, è anche un simbolo di speranza per il futuro. Alle spalle vogliamo lasciarci i mesi più bui di questa emergenza e siamo consapevoli che a proteggere e tutelare la nostra salute ci sono persone instancabili e qualificatissime», ha dichiarato Carlo Silvestrin, gallerista e promotore della Biennale di Street Art di Abano Terme e Padova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento