rotate-mobile
Attualità

Muson dei Sassi, la rottura dell'argine allaga 400 ettari di appezzamenti agricoli

A segnalarlo è Cia Padova, che indica forti criticità soprattutto per il granoturco, in piena fase di sviluppo vegetativo: sommerse migliaia di piantine di mais, oltre che le coltivazioni di soia e orzo

La rottura dell’argine sinistro del Muson dei Sassi ha provocato l’allagamento di 400 ettari di appezzamenti agricoli a seminativo: sommerse migliaia di piantine di mais, oltre che le coltivazioni di soia e orzo.

Cia Padova

A segnalarlo è Cia Padova, che indica forti criticità soprattutto per il granoturco, in piena fase di sviluppo vegetativo: «Le piantine, in questo momento alte una decina di centimetri, rischiano di morire per asfissia. Adesso non si può far altro che attendere che l’acqua si ritiri, per poi procedere con la vera e propria conta dei danni». In crisi pure la rete idrica secondaria di tutto il Camposampierese, ormai a livello da diverse ore. «Ci vorranno almeno una decina di giorni per entrare di nuovo nei campi e tentare, se possibile, di salvare il salvabile. Un’ulteriore batosta per la nostra provincia, dopo gli allagamenti di altre centinaia di ettari di appezzamenti registrati nei giorni scorsi nella Bassa».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muson dei Sassi, la rottura dell'argine allaga 400 ettari di appezzamenti agricoli

PadovaOggi è in caricamento