rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Appe: «Subito sconto in fattura e rateizzazione delle bollette per i pubblici esercizi»

Rischio di chiusura almeno per 600 imprese in provincia di Padova e 3mila posti di lavoro in bilico

Trasformare il credito d’imposta sui consumi energetici in “sconto in fattura” e permettere la rateizzazione in almeno 12 rate delle fatture di tutto il secondo semestre 2022: sono queste le prime due richieste che l’Appe (Associazione Provinciale Pubblici Esercizi) di Padova avanza al Governo, affinché le “maxi-bollette” di energia elettrica e gas non causino la chiusura di tantissime attività.

Segato

«Stimiamo – conferma il Segretario Appe, Filippo Segato – che almeno 600 pubblici esercizi, sui 3.000 operanti in provincia di Padova, non saranno in grado di affrontare ulteriori richieste di pagamento con importi spropositati, così come avvenuto a luglio e agosto». Negli ultimi due mesi, infatti, si sono registrati aumenti, rispetto agli analoghi periodi dell’anno precedente, di oltre il 100%, con bollette più che raddoppiate e, in alcuni casi, triplicate. Ulteriori fatture di analoghi importi comporterebbero il serio rischio di chiusura di centinaia di attività, con la perdita di migliaia di posti di lavoro.

Credito

«Pensare – prosegue Segato – che la concessione del credito d’imposta sia sufficiente a “salvare” le imprese, è pura utopia, per due motivi: il primo, perché il valore del credito (15% sui consumi di energia elettrica e 25% sui consumi di gas naturale) è largamente insufficiente a coprire l’entità degli aumenti che stiamo registrando; il secondo, perché per poter “spendere” il credito si deve prima aver pagato le fatture, cosa che attualmente moltissime imprese non riescono a fare».

Programmazione

L’Appe ha programmato una riunione straordinaria del Comitato Direttivo, al fine di stabilire una linea di condotta a tutela delle imprese rappresentate: durante l’incontro, che si terrà giovedì 25 agosto, saranno individuate le azioni che vedranno impegnata l’Associazione. Una delle prime azioni che sarà promossa, è l’iniziativa “Bollette in vetrina”, che FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) ha lanciato a livello nazionale: tutti i pubblici esercizi saranno invitati a esporre all’esterno dei loro locali le fatture energetiche di un anno fa e quelle di quest’anno, in modo da far capire con immediatezza l’impatto che gli aumenti hanno avuto sui bilanci aziendali. «Prima di tutto – dichiara il Segretario – vogliamo far capire al mondo della politica che il tema energetico al momento è un’emergenza nazionale, che va affrontato con norme ad hoc immediate ed efficaci».

Pasticceri

Anche il Gruppo Pasticceri Artigiani della provincia di Padova, che fa sempre riferimento ad APPE, ha convocato una riunione specifica, sul tema dei costi, per giovedì primo settembre. «Oltre agli aumenti dell’energia – dichiara Federica Luni, Presidente del Gruppo Pasticceri – dobbiamo fare i conti anche con l’esplosione dei costi delle materie prime: latte e derivati, farine, ma anche delle confezioni in carta. Tutti fattori – prosegue – che mettono seriamente a rischio le nostre attività, non potendo programmare gli acquisti e i prezzi di vendita dei nostri prodotti».

Ristorazione

Ad oggi le imprese della ristorazione italiana si sono rivelate le più virtuose d’Europa, ammortizzando tutti gli extra costi, senza scaricarli sulla clientela, ma il sistema ora non è più sostenibile. Secondo un’analisi dell’Ufficio Studi Fipe, a luglio i prezzi dei servizi della ristorazione sono cresciuti del 4,9% rispetto allo stesso periodo del 2021, a fronte di una crescita media nei paesi dell’Unione europea del 7,8%, con incrementi del 9,2% in Austria, dell’8% in Olanda e del 7,7% in Germania.

Federica Luni

«Ci rendiamo conto – chiosa Federica Luni – di quanto anche le famiglie siano in difficoltà nell’affrontare le spese quotidiane: per questo, nelle richieste che faremo ai rappresentanti politici, inseriremo anche il tema del cuneo fiscale, affinché vengano detassati gli stipendi per consentire ai dipendenti di avere più respiro economico».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appe: «Subito sconto in fattura e rateizzazione delle bollette per i pubblici esercizi»

PadovaOggi è in caricamento