rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

Ascom: «Caro energia insostenibile, Padova rischia di diventare una Gotham City»

Secondo uno studio di Confcommercio e Nomisma energia il terziario subirà un aumento del 76% tra bolletta della luce e del gas nel corso del 2022

Il caro bollette e l’aumento dei costi delle materie prime sta mettendo in ginocchio il terziario. Il rischio, sostiene Ascom, è che Padova si spenga, che molti chiudano facendo diventare la città una Gotham City. I negozi aperti sono un presidio di legalità. Senza di essi, dice l'associazione di categoria, le strade saranno buie e insicure.

Ascom

«La situazione è diventata insostenibile – dice Patrizio Bertin, presidente di Ascom – Dopo due anni di pandemia siamo sfiancati e ora si aggiunge questo. E tutto alla fine si riverserà sul consumatore, sulle famiglie. Lo stiamo già percependo». Secondo uno studio di Confcommercio e Nomisma energia il terziario subirà un aumento del 76% tra bolletta della luce e del gas nel corso del 2022. Gli alberghi sono tra le attività più colpite e, in media, vedranno aumentare la bolletta della luce da 49 mila euro a 79 mila euro. «Non è solo questione di energia, anche le materie prime sono aumentate – spiega Carlo Quartesan, presidente del gruppo panificatori di Ascom - La farina è passata da 42 euro al quintale a 66 euro, la semola da 53 a 92 euro al quintale. Come faccio a non aumentare il prezzo del pane con costi del genere?». Il rischio è che le imprese chiudano o debbano tagliare i costi, lasciando a casa personale. «Vanno tolte le accise e dimezzata l’Iva innanzitutto – continua Bertin – E poi, perché le nostre centrali a carbone lavorano al minimo quando all’estero le spingono al massimo? Non dico che dobbiamo inquinare ma siamo in emergenza e le energie rinnovabili non bastano».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ascom: «Caro energia insostenibile, Padova rischia di diventare una Gotham City»

PadovaOggi è in caricamento