Ascom scende in piazza: punti di ascolto ai mercati per raccogliere le istanze delle imprese

Si parte da Abano mercoledì 11 novembre dove alcuni rappresentanti dell'associazione di categoria ascolteranno gli imprenditori e le loro necessità. Bertin: «Noi vogliamo con questa azione rendere concreta la nostra vicinanza agli operatori del commercio che la crisi attuale ha messo in ginocchio»

Da mercoledì 11 novembre Ascom sarà presente nelle principali piazze del territorio all’interno dei mercati più importanti dei comuni della provincia, ogni settimana fino al 9 di dicembre. Si parte da Abano Terme. 

L’iniziativa

Dalle 9 alle 12 personale Ascom affiancherà il rappresentante territoriale Confcommercio assieme al segretario di delegazione, per ascoltare le esigenze delle imprese e dare sostegno offrendo soluzioni concrete ai bisogni degli imprenditori che in questo momento stanno affrontando problemi di ogni sorta. «Abbiamo iniziato da Abano non per un banale rispetto dell’ordine alfabetico ma perché c’è l’urgenza di arrivare alle imprese ed Abano è stata la prima piazza che domani ha un mercato aperto – ha dichiarato Claudio Lazzarini, presidente mandamentale del centro aponense – e siamo pronti ad offrire tutto il nostro sostegno e il nostro appoggio alle aziende del territorio che devono affrontare gli enormi problemi che la crisi sanitaria sta creando al sistema delle PMI del nostro paese». Aggiunge Patrizio Bertin, presidente di Confcommercio Padova: «Noi vogliamo con questa azione rendere concreta la nostra vicinanza agli operatori del commercio che la crisi attuale ha messo in ginocchio. Tradotto: comprate sotto casa! Da sempre – continua Bertin - sosteniamo con forza l’importanza dei negozi di vicinato per la vita delle nostre città, per la sicurezza del territorio e per lo sviluppo dell’economia delle nostre città. Soprattutto ora che si avvicinano le festività invitiamo tutti a comperare nei negozi di vicinato, ad acquistare prodotti locali e italiani, a dare una mano alla nostra economia restando vicini alle nostre imprese. Ne va non solo del nostro lavoro, ma della sopravvivenza del nostro territorio, della sicurezza delle nostre famiglie e dei nostri figli». Le prossime tappe toccheranno nell’ordine i mercati di Piazzola, Monselice, Conselve, Cittadella, Camposampiero, Piove di Sacco, Montagnana ed Este.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento