Pool Pack e Ascom con Vimm per aiutare la ricerca: ecco i sacchetti per il pane

E’ arrivata ai panifici, le macellerie ed i negozi di alimentari l’iniziativa messa in campo da un gruppo di 28 aziende operanti sull’intero territorio nazionale

Sono in distribuzione i sacchetti per il pane e la carta accoppiata biodegradabile e compostabile per alimenti che aiuteranno la ricerca: quella di oggi per un vaccino contro Covid-19 ma anche quella di domani per le molte altre malattie che, nel frattempo, non sono sparite.
E’ arrivata ai "terminali" naturali (i panifici, le macellerie ed i negozi di alimentari) l’iniziativa messa in campo da Pool Pack, un gruppo di 28 aziende operanti sull’intero territorio nazionale, forte di 23 aziende di distribuzione, 7 siti produttivi (due dei quali in Veneto), 450 dipendenti, 7000 articoli e 180 milioni di fatturato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fondi per la ricerca

Destinatari ideali di questo intervento, sono il VIMM, l’Istituto Veneto di Medicina Molecolare con il quale, ormai da qualche anno e per interessamento del presidente prof. Pagano e della vicepresidente Giustina Destro, è attiva una collaborazione con l’Ascom Confcommercio di Padova e la Fondazione "Giuseppe Orlando" di Confcommercio che mette a disposizione aiuti economici a fondo perduto per le persone che si trovano in condizioni di particolare disagio e bisogno o, come in questo caso, colpite da emergenze sanitarie. «Pool Pack di concerto con i propri clienti – spiega il presidente di Confcommercio Veneto e di Ascom Confcommercio Padova, Patrizio Bertin – ha destinato, a questa iniziativa, 100mila euro. Una quota molto consistente andrà al VIMM, un’eccellenza nel panorama della ricerca italiana alla quale, attraverso la onlus dell'Ascom di Padova “Il Faro per la Ricerca”, destiniamo dei fondi che, in questi anni, sono serviti a finanziare l’attività di giovani ricercatori. I sacchetti e la carta saranno il veicolo di due messaggi importanti: il primo è che i negozi della filiera alimentare, in questo momento così difficile, sono un presidio importante per le nostre comunità che ad essi si rivolgono anche per un servizio a domicilio quanto mai utile ora che tutti dobbiamo restare a casa il più possibile e poi perché riproducono quei disegni dei bambini, quegli arcobaleni e quello slogan “Andrà tutto bene!” che è la nostra scommessa per una ripresa che speriamo sia la più celere possibile».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento