rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Con la primavera via agli eventi, assegnati i contributi comunali agli organizzatori

L'amministrazione ha approvato gli indirizzi per l’assegnazione di contributi a favore delle iniziative di valorizzazione del territorio e di promozione del commercio e del turismo, fissando in 24.000 euro la somma complessiva disponibile

Padova si prepara ad una intensa stagione primaverile ricca di numerose manifestazioni sia in centro città che nei quartieri, realizzate in collaborazione con le Associazioni di categoria, dei commercianti e dell’agricoltura e altre che sviluppano attività di tipo culturale e ricreativo. Il Comune di Padova, nella Giunta del 7 marzo scorso, ha approvato gli indirizzi per l’assegnazione di contributi a favore delle iniziative di valorizzazione del territorio e di promozione del commercio e del turismo, fissando in 24.000 euro la somma complessiva disponibile. Lunedì il settore Suap e Attività Economiche del Comune con una propria determina ha assegnato i contributi alle iniziative che saranno organizzate nel territorio stabilendo che il contributo massimo per ciascuna è di 3.000 euro.  

Gli eventi

Le iniziative che godono del contributo sono “Fiorir di Primavera” nelle vie del Ghetto organizzato da CIA; Shopapemus Festival in Via  San Fermo un evento a tema floreale promosso da Ascom Confcommercio; “Poenta e Renga” nelle strade del Ghetto e in Via Vescovado, dell’ Associazione  Contrada del Castello;  Il Cuoco Pasquale, in Piazzale Cuoco alla Guizza dell’Associazione Abracalam;  Animazione Primaverile a Ponte di Brenta, con Tango Argentino, dell’ Associazione Al Ponte; San Fermo Night, dell’ Associazione San Fermo; La Festa di Primavera a Santa Rita, a cura di Meraki Associazione mentre l’Associazione PadovaGhetto propone un concerto Klezmer e uno spettacolo teatrale nella strade del Ghetto. Tutte queste iniziative godranno quindi di un contributo di 3.000 euro ad eccezione di quella organizzata da Meraki Associazione che riceverà un contributo di 2.880 euro. Ma naturalmente queste non sono tutte le iniziative che si svolgeranno nel periodo primaverile in città. Di particolare interesse ricordiamo anche Sapori di Primavera in Prato della Valle a fine marzo, organizzato dalla Provincia, Bell’Italia, sempre in Prato della Valle organizzato da Confesercenti e che propone prodotti alimentari regionali di qualità, la tradizionale manifestazione Europa in Prato a cura di Promex e Ascom, e poi il mercatino di opere d’arte Momart, ogni prima domenica del mese in Piazza Capitaniato, il secondo sabato del mese in Piazza delle Erbe  e la terza domenica del mese in Prato della Valle in concomitanza al Mercato dell’ Antiquariato. A questi appuntamenti si aggiungono anche le iniziative di Arti Itineranti con l’artigianato artistico nelle Piazze del Centro e nei quartieri, a San Bellino e in Piazza Buonarroti, in Piazza Barbato a Ponte di Brenta, alla Sacra Famiglia e al Sacro Cuore. 

Bressa

L’assessore al commercio e alle attività produttive Antonio Bressa sottolinea: «Abbiamo tantissimi eventi che sono organizzati da associazioni di commercianti e di produttori agricoli, eventi dedicati ai padovani ma anche ai turisti che arricchiscono l’offerta della città di Padova in questo periodo e si affiancano alla importante offerta culturale assicurata dalle grandi mostre in corso e dal nostro patrimonio artistico. Sono eventi d’intrattenimento che vanno dal Ghetto in fiore ai Sapori di primavera, fino all’ Europa in Prato e a Bell’Italia, tante iniziative che come Poenta e Renga in Ghetto che riscoprono le tradizioni locali, che ci permettono di avviare il periodo primaverile con tante occasioni per stare insieme nei luoghi più tipici della nostra città. Abbiamo anche dato dei contributi alle associazioni che, sia in centro che nei quartieri, hanno deciso di animare il territorio con iniziative che aiutino i commercianti e rendano vivi gli spazi urbani per scoprire anche qual è il valore delle attività di vicinato nella nostra città».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con la primavera via agli eventi, assegnati i contributi comunali agli organizzatori

PadovaOggi è in caricamento