Didattica in presenza post-Covid, ecco dove il Bo ha trovato nuove "aule"

È partita la ricerca di luoghi esterni all'Ateneo e idonei a rispettare il distanziamento per l'inizio del nuovo anno accademico. Sono stati trovati più di 1900 posti per un costo complessivo di 988 mila euro

Ottobre è più vicino di quanto si pensi e il Bo aveva fatto una promessa: lezioni in presenza accompagneranno quelle online. Ma per farlo è necessario trovare spazi adeguati per mantenere il distanziamento per i quali l’Ateneo dovrà sborsare 988 mila euro.

Scienze umane

Gli studenti della Scuola di Scienze umane, sociali e del patrimonio culturale faranno lezione al cinema Mpx dove il Bo ha individuato 379 posti. La Diocesi, proprietaria della struttura, ha concesso le sale dal 23 settembre al 22 dicembre dal lunedì al venerdì tutta la giornata, dalle 8 alle 19 per un costo di 83 mila euro più iva che comprende anche tutte le spese di gestione come riscaldamento ed elettricità. A disposizione di studenti e docenti ci saranno arredi con postazioni, impianto audio e multimediale e una persona reperibile in caso di necessità. I locali saranno sanificati due volte al giorno.

Ingegneria, Economia e Scienze politiche

Ingegneria, Economia e Scienze politiche, invece, troveranno una nuova casa nei padiglioni 2 e 14 della Fiera. Gli studenti potranno fare lezioni in via Tommaseo dal 1 ottobre al 15 gennaio, con l’eccezione del periodo che va dal 15 al 31 ottobre cioè quando verrà allestita la mostra Auto e moto d’epoca. Qui sono disponibili 1370 posti dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 19, per un costo di 875 mila euro più iva comprensivo di tutte le spese accessorie e delle attrezzature necessarie.

Fisppa

A Rovigo si è indirizzata l’attenzione del Fisppa, il Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata. All’interno della Sala Rigolin del Censer sono disponibili 68 postazioni attrezzate. La sala sarà riservata al Bo dal 23 settembre al 22 dicembre (tranne i giorni 18 e 19 novembre) per un forfait di 12 mila euro più iva: nel caso in cui le spese eccedano la cifra pattuita sarà il Consorzio Universitario Rovigo a farsene carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Agraria e Medicina veterinaria

Anche la Scuola di Agraria e Medicina veterinaria si è spinta alla ricerca di altri spazi, restando vicino al campus di Legnaro. Sono stati trovati cento posti nella Sala polivalente della parrocchia di San Biagio, disponibile dal 28 settembre al 23 dicembre, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19. Il Bo dovrà pagare 18 mila euro più iva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento