rotate-mobile
Sabato, 24 Febbraio 2024
Attualità Vigodarzere

Avanzano i fondi Covid, il Comune divide tra le famiglie che non riescono a pagare le bollette

Non arrivano più domande da chi si trova in difficoltà economiche a causa della pandemia e la giunta decide di spendere quello che è avanzato per i più bisognosi

Visto l’esiguo numero di richieste pervenute in municipio nei mesi scorsi da chi si trovava in difficoltà economica a causa del Covid, il Comune di Vigodarzere si è trovato un “tesoretto” di circa 42 mila euro, che ha pensato di mettere a disposizione delle famiglie meno abbienti del territorio. In seguito all’emergenza sanitaria da Covid-19, il Governo aveva istituito un apposito fondo destinato ai Comuni Italiani, al fine di consentire l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare e sostegno nel pagamento di affitti e bollette.

Covid

A giugno dello scorso anno al Comune di Vigodarzere erano quindi stati assegnati 54.634,79 euro, che però sono quasi del tutto rimasti fermi nelle casse comunali: sulla base delle domande giunte in municipio, erano stati erogati contributi per un ammontare complessivo di soli 994,54 euro. Il Comune aveva quindi deciso di utilizzare 6.633,30 euro per garantire ad alcuni utenti il ripianamento delle morosità del servizio idrico e altri 5.448,79 per aiutare alcune famiglie a pagare delle morosità relative a canoni di affitto e utenze domestiche. Rimangono quindi circa 42 mila euro, che l’amministrazione comunale ha scelto di devolvere ai cittadini in difficoltà: nonostante, infatti, dal primo aprile scorso sia cessato lo stato di emergenza legato alla pandemia, l’utenza che si rivolge ai Servizi sociali continua ad evidenziare numerose problematiche legate al pagamento delle bollette di luce, acqua e gas, anche in ragione dell’aumento dei costi delle materie prime e dell’energia registrato nel primo semestre di quest’anno.

Isee

La Giunta comunale ha stabilito, con apposita delibera del primo agosto scorso, i requisiti per richiedere il contributo, in particolare il valore dell’Isee complessivo del nucleo familiare, che non deve essere superiore ai 16 mila euro. Il bando, con la relativa documentazione, è stato pubblicato sul sito internet comunale: la scadenza entro la quale presentare le domande è fissata per il 30 settembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avanzano i fondi Covid, il Comune divide tra le famiglie che non riescono a pagare le bollette

PadovaOggi è in caricamento