Azzalin (PD): «Zaia contro il personaggio di Pennacchi? Delirio di onnipotenza, Lega allergica alla satira»

«Probabilmente ai leghisti servirebbe un corso di comprensione della satira. Salvini se la prende con il Vernacoliere che lo prende in giro per l’uso disinvolto della fede»

Duro attacco del congiliere regionale del Partito Democratico Graziano Azzalin al governatore Luca Zaia sulla questione della satira di Pennacchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La satira

«Probabilmente ai leghisti servirebbe un corso di comprensione della satira. Salvini se la prende con il Vernacoliere che lo prende in giro per l’uso disinvolto della fede, Zaia si scaglia contro Andrea Pennacchi, facendo confusione tra l’attore e Poiana, il personaggio che interpreta, auspicando l’intervento della magistratura. Se pensa che ci siano gli estremi, lo quereli: ci sarebbe da divertirsi!”.  A dirlo è Graziano Azzalin, consigliere del Partito Democratico, commentando l’attacco del governatore all’attore teatrale padovano. “Siamo di fronte a un delirio di onnipotenza, un’insofferenza alla minima critica che lo porta a non riconoscere la differenza tra realtà e finzione. Parlando nello specifico del Mose, Zaia continua a buttarla sul piano giudiziario, rifuggendo però dalle responsabilità politiche così come rifugge da ogni confronto televisivo, preferendo i monologhi. Tranne quelli di Pennacchi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Caccia senza licenza e in giorno di silenzio venatorio: denunciato 71enne

  • Live - Nuovo Dpcm in arrivo nel weekend: si va verso il coprifuoco

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Crisanti: «Siamo in un mare in tempesta. Secondo lockdown? Sarebbe inutile»

  • A piedi lungo la tangenziale, giovane viene investito all'alba: è grave

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento