Bike sharing a Padova, in arrivo 50 bici elettriche

La società che gestisce il bike sharing a flusso libero implementerà il servizio aggiungendo 50 biciclette elettriche, in servizio entro un mese. In arrivo anche nuovi fondi per l’acquisto

La società che gestisce il bike sharing a flusso libero implementerà il servizio aggiungendo 50 biciclette elettriche, in servizio entro un mese. In arrivo anche nuovi fondi per l’acquisto.

Bike Sharing

«Abbiamo chiesto - ha spiegato l'assessore alla mobilità, Andrea Ragona - alla società che gestisce il bike sharing a flusso libero di implementare i mezzi con biciclette elettriche, in prova fino a febbraio, quando verrà fatto il nuovo bando per il servizio. Un modo in più per favorire forme di mobilità sostenibile e un’alternativa concreta ed efficiente all’utilizzo dell’auto privata, ancora più necessarie in questo periodo nel quale, a causa dell’emergenza pandemica, si tende a non prediligere l’utilizzo del trasporto pubblico. Non è stato semplice perché è un momento in cui tutte le città si stanno attivando per avere a disposizione quanti più mezzi possibile, ma con queste 50 prime biciclette elettriche, in strada entro un mese, avremo modo di provare il servizio e mostrare alla città un’altra volta la nostra direzione. Sono certo la risposta sarà positiva. Queste biciclette elettriche si andranno ad aggiungere alle 570  biciclette in sharing Movi by Mobike presenti in città e alle 150 in arrivo, di cui alcune con le marce. Sono attualmente circa 3800 a settimana le corse che vengono effettuate». 

Accessibilità

«Quello che vogliamo dare - ha proseguito l'assessore - è anche un segnale di accessibilità alla città: la bicicletta elettrica infatti permette gli spostamenti di medio/lunga percorrenza più in facilità e soprattutto è un mezzo con un’utenza molto differente: allarghiamo il servizio non solo in termini di tipologia di mezzo, ma anche in termini di utenza. L’emergenza che stiamo attraversando ci ha posti davanti a nuove sfide sul campo della mobilità e a noi sta il compito di favorire soluzioni. Ecco perchè col Sindaco abbiamo stabilito che a breve allocheremo risorse straordinarie per riattivare forme di contributo a fondo perduto a cittadini e famiglie in vista dell'acquisto di biciclette, in particolare elettriche. Il bando già concluso prima dell'arrivo del Covid è stato molto apprezzato dai padovani, con circa 351 richieste soddisfatte per le biciclette elettriche e 14 per le cargo bike. Abbiamo visto come i fondi governativi siano stati letteralmente presi d'assalto nella giornata odierna, purtroppo con non pochi problemi legati alle modalità di fruizione, e anche per questo abbiamo deciso di implementare queste possibilità per i padovani. Le nuove forme di mobilità, in particolare elettrica, non devono essere un lusso, a maggior ragione oggi, in un contesto in cui le persone cercano nuove modalità di spostamento più salubri e sicure, anche in chiave post pandemica».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Padova usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

Torna su
PadovaOggi è in caricamento