Blitz di 100%Animalisti contro il comune di Mestrino e la caccia alle nutrie

«La persecuzione contro questa e molte altre specie di Animali (Gazze, Ghiandaie, Cinghiali, Volpi) è purtroppo diventata una consuetudine in troppe realtà»

Blitz di 100%Animalisti che spiega in una nota «Mentre scarseggiano i fondi per la pulizia delle scuole, per il verde pubblico, per gli anziani etc., il Comune di Mestrino ha trovato i soldi da destinare a due “volontari abbattimento nutrie”. Per la precisione, 300 euro a testa. Così i due, quasi certamente cacciatori, potranno divertirsi con il loro infame passatempo e in più saranno pagati. Per assassinare poveri Animali del tutto innocui, che non danno fastidio a nessuno, che vorrebbero solo poter sopravvivere in questo paese ostile dove sono stati scaricati non per loro volontà».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il manifesto

«La persecuzione contro questa e molte altre specie di Animali (Gazze, Ghiandaie, Cinghiali, Volpi) è purtroppo diventata una consuetudine in troppe realtà. E i cacciatori sono i primi a far pressione, giocando sull’ignoranza e la paura della gente. In questo clima di odio, non c’è da meravigliarsi se si moltiplicano gli atti di barbarie. Nella notte tra il 18 e 19 giugno, militanti di Centopercentoanimalisti hanno affisso un manifesto di “buon auspicio” diretto ai cacciatori (di Nutrie e non)  sulla vetrata di un edificio del comune di Mestrino. Da notare la tabella dei contributi riportata sotto, tra i beneficiari troviamo la parrocchia Lissaro e una associazione di Lissaro (organizzano ambedue il palio degli Asini), l’associazione “pippicalzelunghe” che gestisce il “parco Bapi” dove vengono istallate trappole per le Nutrie e l’associazione degli alpini, quelli che al “parco Bapi” avevano organizzato la “sagra del Coniglio”».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: primo caso di alunno positivo nel Padovano, classe e docenti in isolamento

  • Crisanti smentisce Zaia: «Il modello Veneto è merito dell'Università di Padova»

  • L’amore trionfa: sistemato a tempo di record il murale di Kenny Random imbrattato nella notte

  • Kenny Random, imbrattato il murale più fotografato di Padova

  • Voto, ecco i dati di affluenza a mezzogiorno

  • Live - Subito una classe isolata, tamponi a tappeto e didattica a distanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento