menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollo auto, allo studio nuova convenzione con le Apa del Veneto per la fruibilità del servizio

I contribuenti potranno continuare a pagare la tassa automobilistica nelle Agenzie, anche se è allo studio un nuovo accordo tra la Regione e le stesse APA

La Regione del Veneto informa i cittadini che la convenzione con le Agenzie di Pratiche Automobilistiche (APA) per l’assistenza e la riscossione del bollo auto è scaduta lo scorso dicembre.

Tassa automobilistica

I contribuenti potranno continuare a pagare la tassa automobilistica nelle Agenzie, anche se è allo studio una nuova convenzione tra la Regione e le stesse APA, per rinnovare un rapporto di collaborazione che ponga al centro degli interessi del settore il cittadino. Questo per rispondere in maniera ancora più puntuale alle sue necessità, anche a quelle di carattere più tecnico, nell’ambito di un nuovo e più moderno sistema di pagamenti elettronico, come quello di PagoPA. «Stiamo lavorando ad una nuova convenzione aprendoci anche ad un confronto con le APA, affinché il nuovo rapporto introduca delle modifiche necessarie e condivise - spiega l’assessore regionale alle Finanze e Tributi, Francesco Calzavara -. L’obbiettivo è quello di rendere ancora più trasparente e chiaro il rapporto economico tra cittadino, Regione del Veneto e APA. Prioritario è anche rivedere l’accessibilità e la fruibilità del servizio su tutto il territorio Veneto garantendo un costo della prestazione uniforme ed equo per tutti i contribuenti. La Regione manterrà il suo ruolo di coordinamento e di direzione, a garanzia di un servizio qualificato e veloce per tutti».

Assistenza gratuita

«Parallelamente anche la Regione fornirà, a breve, assistenza diretta e gratuita in materia di tassa auto, con propri consulenti in front office in ogni provincia del Veneto - continua l’Assessore -. Questo sarà possibile grazie ad una recente gara d’appalto europea, in fase di aggiudicazione in questi giorni, progettata e pensata proprio in favore dei più anziani, dei lavoratori e di tutti coloro che hanno poco tempo o difficoltà ad interagire con la pubblica amministrazione esclusivamente con modalità digitali». L’Assessore Calzavara ricorda, infine, che il Veneto è una delle prime regioni a livello nazionale ad aver rinnovato, con la propria legge di stabilità 2021, la possibilità di versare la tassa auto in scadenza tra il mese di gennaio e il mese di maggio entro il 30 giugno 2021, senza vedersi applicare né sanzioni né interessi aggiuntivi. Questa è una dimostrazione tangibile della sensibilità nei confronti di tutti i Veneti, che purtroppo stanno combattendo e convivendo con un virus ancora in circolazione e forte. I contribuenti possono comunque versare autonomamente il tributo utilizzando la piattaforma Pago PA e, per l’assistenza eventualmente necessaria, possono contattare gli uffici regionali della Direzione Finanza e Tributi all’indirizzo infobollo@regione.veneto.it o il call center regionale specializzato telefonando al numero 840.84.84.84.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Superenalotto: vincite a Noventa Padovana e a Este

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento