rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Attualità

BusItalia, il nuovo ad Colella: «Situazione complessa, ma inizieremo con nuove assunzioni»

Presentato il nuovo direttore generale dell'azienda del trasporto pubblico, che in questi ultimi mesi ha vissuto momenti difficili per la mancanza di personale e le molte corse saltate

Settanta assunzioni entro la prossima primavera. Questa la prima scelta del nuovo amministratore delegato di BusItalia Gino Colella, fresco di nomina e sucessore del "pro tempore" Antonio Barbarino. Padovano di 57 anni, ha ricoperto incarichi di vertice all’interno del Gruppo Ferrovie dello Stato e presso società private. E' stato presentato oggi in Provincia, dove oltre al padrone di casa, il sindaco e presidente della Provincia, Sergio Giordani, erano presenti anche Stefano Bonora, ad di Busitalia e Andrea Ragona, assessore alla mobilità.

Il contesto

Il cambio di Vertice di Busitalia Veneto si inserisce in un momento di eccezionale complessità per la società ed il territorio. A fronte di un contratto di servizio sottoscritto sulla base di condizioni stabilite nel 2017, si contrappone un contesto nuovo ed incerto: agli effetti della pandemia che tutt’ora perdurano (-40% di ricavi da biglietti/abbonamenti), si sono aggiunti quelli legati agli eccezionali rincari energetici e del costo delle materie prime (dal +38% ad oltre + 100%), ai tempi di consegna dei materiali/mezzi aumentati per effetto della carenza di materie prime e del rallentamento delle produzioni e al mercato del lavoro a livello nazionale ed europeo caratterizzato da una carenza strutturale di autisti.

Assunzioni e relazioni sindacali

«È partito questa settimana un nuovo bando di assunzione per aumentare gli autisti di 20 unità - annuncia proprio Colella - e sarà fatto al netto delle uscite entro il 31 dicembre 2022. Queste ulteriori assunzioni si sommeranno agli 87 autisti entrati in servizio dall’avvio del contratto di servizio. Confermato, inoltre, il progetto Academy che consentirà l’assunzione di ulteriori 50 autisti entro la primavera o estate 2023». Tra gli obiettivi anche il rilancio delle relazioni sindacali: «La prossima settimana è previsto un incontro con le rappresentanze sindacali a livello nazionale a cui seguiranno gli incontri di approfondimento e declinazione a livello territoriale».

Sostenibilità ambientale

«E' confermato l’impegno verso la transizione ecologica e l’introduzione di mezzi a basso impatto ambientale: dall’avvio del nuovo contratto di servizio sono stati immessi nel parco 123 nuovi autobus (il 23% del totale) in coerenza con gli impegni contrattuali - rivela Colella, che poi ha parlato anche del progetto dei vigilantes a bordo, a sostegno dei controllori - .Attraverso la presenza diffusa e capillare sul territorio di personale qualificato in affiancamento a dipendenti Busitalia Veneto, ha l’obiettivo di prevenire episodi di vandalismo e aggressioni e di sensibilizzare i passeggeri al rispetto delle regole di viaggio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

BusItalia, il nuovo ad Colella: «Situazione complessa, ma inizieremo con nuove assunzioni»

PadovaOggi è in caricamento