rotate-mobile
Venerdì, 7 Ottobre 2022
Attualità

Venturini: «BusItalia ha fatto un primo passo con l'Academy, ma adesso aumenti gli stipendi»

La consigliera regionale apprezza il progetto della società di trasporti, ma ora spinge per migliorare la qualità della vita degli autisti

«L’utilizzo del corso di formazione di Busitalia per favorire l’assunzione di nuovi autisti è certamente una buona cosa, questa modalità permette di essere attrattiva anche per i giovani, abbattendo il costo per prendere la patente che spesso è un ostacolo per chi vuole avvicinarsi alla professione. In passato era possibile prendere la patente C o D  durante il servizio militare, ora che questa opportunità non c’è più, il costo da sostenere per avere queste abilitazioni rischia di scoraggiare chi si affaccia per la prima volta al mondo del lavoro. Io stessa già nel mese di febbraio di quest’anno avevo sollecitato una semplificazione delle procedure per procedere all’assunzione di nuovi autisti». La voce è della consigliera regionale Elisa Venturini, che ha commentato l'iniziativa Academy di BusItalia

Personale

«La scarsità di personale è infatti una delle criticità più forti nella gestione del servizio di trasporto pubblico locale. Per risolverla è certamente utile snellire le procedure di assunzione in entrata, come si fa con questa iniziativa. Al tempo stesso però, per incentivare gli autisti a rimanere all’interno dell’azienda, è necessario un ulteriore sforzo per aumentare gli stipendi degli autisti che svolgono un lavoro estremamente importante e che, acquisendo esperienza con il passare del tempo, diventano un valore aggiunto che aiuta ad erogare un servizio pubblico migliore».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venturini: «BusItalia ha fatto un primo passo con l'Academy, ma adesso aumenti gli stipendi»

PadovaOggi è in caricamento