rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Attualità

Cadoneghe, il Comune stanzia 20 mila euro per pagare il trasporto scolastico alle famiglie meno fortunate

Il sindaco Schiesaro: «Abbiamo deciso di destinare di accantonare delle risorse del bilancio comunale per un servizio indispensabile, quello del trasporto scolastico, il cui costo rischia di diventare proibitivo, stante l’attuale situazione economica, per alcune famiglie»

Un fondo di 20 mila euro per andare incontro alle famiglie che ricorrono al trasporto pubblico per il tragitto casa-scuola dei propri figli, con contributi che possono arrivare fino a 300 euro a nucleo famigliare. È la misura messa in campo dal Comune di Cadoneghe per rispondere ad alcune situazioni di difficoltà aumentate a seguito della pandemia di Covid 19, che hanno anche pesanti ripercussioni a livello economico. Il provvedimento è stato approvato, nei giorni scorsi, dalla giunta, e sarà riferito alle spese effettuate per l’anno scolastico in corso.

A chi è rivolto

L’aiuto è rivolto a tutti i residenti a Cadoneghe che hanno almeno un figlio iscritto in un istituto superiore (inclusi enti di formazione professionale accreditati dalla Regione Veneto) che si trovi in territorio extra comunale e in provincia di Padova, con un reddito Isee del nucleo familiare non superiore ai 20 mila euro. Fino a 10 mila euro di Isee il contributo sarà di 300 euro per ogni figlio, oltre quella soglia e fino ai 20 mila sarà di 150 euro per ogni figlio.

Schiesaro

«Abbiamo deciso di destinare di accantonare delle risorse del bilancio comunale per un servizio indispensabile, quello del trasporto scolastico – spiega il sindaco, Marco Schiesaro – e il cui costo rischia di diventare proibitivo, stante l’attuale situazione economica, per alcune famiglie. Sappiamo che il servizio, quest’anno, ha lasciato a desiderare. Ci sono stati diversi problemi, a cominciare dal nuovo contratto di servizio con Busitalia, che pur promettente, non è mai decollato del tutto. La situazione è poi peggiorata con l’introduzione del Green Pass e le conseguenti assenze di molti lavoratori. La linea 4, che collega Cadoneghe al capoluogo, e su cui fanno affidamento moltissimi studenti cadoneghesi ha visto molte corse soppresse. Ciononostante, le famiglie si sono dovute sobbarcare il prezzo pieno dell’abbonamento. Come amministrazione, abbiamo messo il welfare familiare e il diritto allo studio ai primi punti della nostra agenda. E anche se l’attuale contratto di servizio con Busitalia, individuando come interlocutori la provincia di Padova e il Comune di Padova, non dà voce in capitolo ai singoli comuni, possiamo fare qualcosa di concreto con le risorse a nostra disposizione. Non si tratta di una riparazione ma di un investimento consapevole, tenendo presente che nessun soldo è meglio speso che quelli che concorrono a garantire il diritto universale all’istruzione».


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cadoneghe, il Comune stanzia 20 mila euro per pagare il trasporto scolastico alle famiglie meno fortunate

PadovaOggi è in caricamento