Cake star a Padova: vince la pasticceria Racca, una sfida tra eccellenze con Mazzari e Le Sablon

La puntata in onda venerdì 5 aprile ha visto trionfare l’esercizio di via Calvi, che si aggiudica 2mila euro. Damiano Carrara ci tiene a confermare che: «Padova è una città magica con una storia millenaria e voi attraverso i dolci raccontate tutto questo»

Padova torna in tv grazie a una delle tante, tantissime eccellenze che contraddistinguono la città: la pasticceria. Dopo "4 ristoranti" con il trionfo di Radici è tempo di un’altra sfida culinaria che ha visto scontrarsi tre realtà importanti del territorio: Mazzari, Le Sablon e Racca. Esercizi famosi che nel territorio vengono apprezzati da tutti, e che ora, grazie al programma Cake Star di Katia Follesa e Damiano Carrara, vengono conosciuti a livello nazionale.

La puntata

La puntata in onda su Real Time venerdì 5 aprile è stata un omaggio alla città: l’Università e la sua goliardia, i monumenti, il prato, lo spritz, ecc. partendo proprio con la famosa canzone “Ma quando torno a Padova…”. Insomma, tre pasticceri esperti e determinati, due soli posti per la sfida finale e un unico vincitore. Presentati tutti in maniera simpatica: Mazzari con Enrico un latin lover, Le Sablon di Luca (ex rugbista) il Gordon Ramsay di Padova e infine Racca di Gianni colui che fa i dolci del futuro.

Come funziona?

Si votano tre categorie: pasticceria, come si presentano gli spazi e l’atmosfera del locale, il cabaret delle paste e, infine, il pezzo forze cioè il dolce che meglio racconta la filosofia dell’esercizio. Si vota tutti, da zero a cinque stelle per ogni categoria. Il confronto inizia. Racca garantisce esperienze per tutti i sensi, Luca di Le Sablon non si sbilancia ma quel «fate voi!» con un sorriso sornione e provocante al punto giusto dice molto, ed Enrico che non si trattiene e mette tutti in guardia «Mazzari crea dipendenza, attenzione!»

I rugbisti

Stupenda e apprezzatissima anche dalla presentatrice, ma non solo, di un’altra eccellenza padovana: i rugbisti, sia del Valsugana, sia del Petrarca che a Le Sablon divertono Katia con placcaggi e sorrisi.

Schermata 2019-04-06 alle 11.43.23-3

I punteggi parziali e la prova finale

Punteggio parziale 23 stelle per Gianni, Luca 22 ed Enrico 25. «Padova è una città magica con una storia millenaria e voi attraverso i dolci raccontate tutto questo», le parole che emozionano sono quelle di Damiano, che con il suo voto, più importante degli altri, fa andare all’ultimo step Racca e Mazzari. Un ultimo duello senza esclusione di colpi: tre ingredienti: caffè, pere (raccolte tra Padova e Rovigo) e nocciole. È ora di mettersi all’opera inventarsi qualcosa con il proprio braccio destro: Stefano per Mazzari e Andrea per Racca. Il risultato è un browning “Lingot” per Racca e “Tre di tre” uno strudel alle nocciole con tutta una serie di aggiunte degne di un vero maestro per Mazzari.

La vittoria di Racca

Una puntata che fa venire l’acquolina in bocca, ma soprattutto, nell’ultima parte commovente, dove alle spalle dei maestri tutti insieme ecco lo staff, i parenti e gli amici che rappresentano l’impegno di squadra, la storia delle due pasticcerie, la vita. Il momento restituisce il giusto valore al lavoro artigianale delle pasticcerie. A trionfare è Gianni con Racca che si aggiudica 2mila euro da investire nella sua attività

Pe chi vuole rivedere la puntata?

La puntata è già online, per vederla ecco il link https://it.dplay.com/realtime/cake-star/stagione-2-episodio-10-padova/

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Tragico schianto sulla Piacenza-Brescia: muore autotrasportatore padovano

  • Tremendo frontale tra un'utilitaria e un camion, una donna muore nello schianto

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Cantine aperte, degustazioni, fiere, concerti e sagre: gli eventi del weekend a Padova

  • Stragi del sabato sera, maxi servizio di repressione in provincia: più di 200 persone controllate

Torna su
PadovaOggi è in caricamento