Un weekend da ricordare: edizione da record per Calici di Stelle Euganei ad Arquà Petrarca

Nel corso delle tre serate sono arrivati nel borgo medievale oltre 20mila visitatori, mentre sono decine di migliaia i calici di bianchi e rossi della doc euganea e le degustazioni di piatti tradizionali distribuiti

Arquà Petrarca "invasa" per Calici di Stelle Euganei

In barba al grande caldo. Perché manifestazioni del genere sono davvero imperdibili: grande successo per l’edizione 2019 di Calici di Stelle Euganei, che si è svolta da venerdì 9 a domenica 11 agosto ad Arquà Petrarca.

Oltre 20mila visitatori

Nel corso delle tre serate sono arrivati nel borgo medievale oltre 20mila visitatori, mentre sono decine di migliaia i calici di bianchi e rossi della doc euganea e le degustazioni di piatti tradizionali distribuiti nella tre giorni di festa. L’edizione 2019 è stata dedicata alla memoria di Franco Zanovello, presidente di Strada del Vino Colli Euganei scomparso improvvisamente a pochi giorni dall’inaugurazione della kermesse che lui considerava l’evento “popolare” più importante del calendario collinare padovano. La promozione della cultura euganea e dei prodotti enogastronomici locali veicolata da Calici di Stelle è infatti di grande rilevanza e lo testimoniano i dati riguardanti la provenienza dei visitatori. Oltre a moltissimi padovani sono giunti nella perla degli Euganei, classificatasi ai primi posti della classifica dei borghi più belli d’Italia, visitatori dalle provincie del Veneto, dall’Emilia Romagna, dalla Sicilia, dalla Lombardia, dalla Toscana e anche dall’estero.

Tutto esaurito

Durante la manifestazione si sono svolte degustazioni guidate sui vini della doc euganea, che proprio quest’anno festeggia il cinquantesimo “compleanno”: ai focus sulla produzione enologica locale hanno partecipato appassionati e winelover provenienti da tutto il Veneto, confermando la crescita qualitativa costante della proposta vinicola euganea. Ogni degustazione ha fatto registrare il tutto esaurito. Notevole successo pure per la Casa del Petrarca, aperta al pubblico in via straordinaria in orario serale, e per la visione della volta celeste con gli astrofili padovani. «Strada del Vino Colli Euganei - dichiara Diego Bonato, consigliere dell'associazione - è veramente orgogliosa di aver organizzato questa manifestazione che si è rivelata un grande successo con tantissime persone arrivate da molte regioni del nord Italia. Adesso ci aspetta l’arduo compito di proseguire e pensare alla prossima edizione nel percorso tracciato dal nostro presidente Franco Zanovello. In sua memoria e in suo onore cercheremo di fare sempre meglio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Edizione dedicata a Franco Zanovello»

Commenta Luca Callegaro, sindaco di Arquà Petrarca: «Tre serate fantastiche con tante persone che sono arrivate non solo dal Veneto, ma anche dalle regioni vicine, in cui il vino è stato l’assoluto protagonista con i suoi sapori e la sua eleganza, accompagnato dai piatti tipici dei colli Euganei che hanno fatto da cornice a questa bellissima manifestazione. Questa edizione l’abbiamo fatta con il cuore ed è dedicata a Franco Zanovello che ci ha lasciato nei giorni scorsi improvvisamente. Arquà Petrarca è sempre disponibile a ospitare questa meravigliosa manifestazione». Conclusione a Marco Calaon, presidente del Consorzio Vini Colli Euganei: «Un Calici di Stelle molto caldo, ma molto partecipato. Finito questo triennio faremo una grande riflessione sulle prossime edizioni». Plauso finale alla grande macchina organizzativa, che ha funzionato alla perfezione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sulla Sr 308, morti il 19enne alla guida dell'auto e il camionista

  • Tragedia nell’Alta Padovana: malore improvviso, 16enne perde la vita

  • Lavoravano in nero e percepivano il reddito di cittadinanza: scoperti dalla guardia di finanza

  • «Il suo reparto è in lutto con noi tutti»: infarto fatale per Elena, 39enne infermiera padovana

  • Ex seminario Tencarola venduto a società bergamasca

  • Vaccino anti-Coronavirus, pronta a partire la sperimentazione in Veneto: l'annuncio della Regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento