rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
DONNE

Imprese femminili, la Camera di Commercio apre lo sportello donna. Il 20,6% sono aziende "rosa"

Diffusi i dati sulla demografia delle imprese femminili: Il 2021 si è chiude registrando 17.928 sedi d’impresa attive. + 268 sedi rispetto al 2020 e + 116 sedi rispetto al 2019 ma nell’ultimo decennio si è assistito a una riduzione di 2122 sedi attive

Su 87.050 sedi d’impresa attive nella provincia di Padova nel 2021, il 20,6 % ovvero 17.928 sono sedi d’imprese guidate da donne. Si tratta in prevalenza di microimprese (formate da 1 a 5 addette) operanti maggiormente in settori tradizionalmente considerati a vocazione femminile come quelli dei servizi alle imprese (4.177), del commercio (4.609) e dell’agricoltura e pesca (2.777).

Resilienza

Nella fase di crisi legata alle restrizioni da Covid-19, le aziende a guida femminile hanno mostrato una certa resilienza: le sedi d’impresa sono, infatti, ritornate a crescere dell’1,5% rispetto al primo anno di pandemia e nell’ultimo anno hanno raggiunto e superato i livelli pre-Covid registrando un +0,2% (nel 2019 erano infatti 17.812).  Nonostante ciò, risultano però notevolmente diminuite negli ultimi dieci anni: nel 2011 infatti le sedi d’imprese “rosa” attive nella città del Santo erano 20.050 (+2.122 unità rispetto al 2021).

Start up

È in questo contesto che, al fine di favorire la nascita di nuove imprese femminili, start up e progetti innovativi, supportare il consolidamento di quelle esistenti o la ricerca di finanziamenti e incentivi, orientare verso le diverse possibilità di accesso alle risorse e ai servizi presenti sul territorio, la Camera di Commercio di Padova apre lo Sportello Donna Impresa. L’iniziativa, insieme alle misure nazionali per l’imprenditoria femminile che partiranno nei prossimi mesi, verrà presentata, in occasione della Giornata Internazionale della Donna, martedì 8 marzo alle ore 12.00 -sulla piattaforma zoom - durante l’incontro “Sportello Donna Impresa a Padova”. Prenderanno parte all’evento, Elena Morello, presidente del Comitato per l’imprenditoria femminile della Camera di Commercio padovana, Laura Gucci Frati, presidente onorario FCEM – Femmes Chefs D’Enterprises Mondiales, Nicola Berti, responsabile Sportello Donna Impresa della Camera di Commercio di Padova, e le rappresentanti delle Associazioni di categoria padovane.

Elena Morello

Elena Morello, presidente CIF della Camera di Commercio di Padova: «Il 2021 si chiude con dati incoraggianti sul fronte dell’imprenditoria femminile nella nostra provincia. L’arrivo imprevisto della pandemia ha frenato la crescita in atto delle imprese a guida femminile però ha anche evidenziato le buone capacità di gestione aziendale da parte delle donne e tutta la resilienza delle loro imprese. Questo però non deve farci perdere di vista l’obiettivo, ovvero fare in modo che l’imprenditoria femminile non sia motivo di classifiche impari. È arrivato il momento che le donne in posizioni dirigenziali possano affrontare le sfide attuali godendo quindi del giusto sostegno. Per tali motivi, la Camera di Commercio sta portando avanti progetti di valorizzazione, formazione e sostegno delle imprenditrici. Va in questa direzione l’attivazione dello sportello donna impresa che impegnerà attivamente l’ente patavino nell’offrire supporto alle imprenditrici nell’avvio dell’attività, consulenza sull’accesso ai fondi e ai bandi diretti alle PMI e alle donne e sulla partecipazione ad eventi di formazione e informazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese femminili, la Camera di Commercio apre lo sportello donna. Il 20,6% sono aziende "rosa"

PadovaOggi è in caricamento