Il successo del Capodanno in Prato. Bressa: «Evento in grande con 80mila persone»

L'assessore al commercio del Comune di Padova traccia un bilancio più che positivo all'indomani dalla manifestazione che a San Silvestro ha visto protagonista Fabri Fibra

Un momento dello spettacolo pirotecnico con la folla in ammirazione

«Obiettivo centrato. Padova entra a pieno titolo nel circuito italiano dei grandi eventi». Parola di Antonio Bressa, assessore al commercio e grande sostenitore dell'evento. Secondo le stime di palazzo Moroni sarebbero 80mila le persone accorse in Prato della Valle per assistere allo spettacolo pirotecnico e a quello musicale.

Boom di presenze

«Nonostante il freddo il Prato si è completamente riempito per la festa organizzata insieme a Radio Company e Future Vintage Festival» commenta entusiasta Bressa. Tra l'area attorno al placo (montano nel lobo di Santa Giustina), l'isola Memmia e l'anello che circonda la grande piazza, il Comune stima si siano presentati circa 80mila spettatori. Un appuntamento su cui l'amministrazione comunale aveva puntato molto, mettendolo a calendario come il momento culminante del cartellone di proposte per le feste natalizie. «Un grande colpo d’occhio quello di ieri sera, una piazza fantastica, solare e divertita che ci ha permesso di entrare nel nuovo anno nel migliore dei modi, cioè con un grande momento di condivisione e celebrazione collettiva» aggiunge l'assessore.

Mezzi pubblici promossi

Bressa si dice pienamente soddisfatto anche della macchina organizzativa e dell'apparato di sicurezza, che ha previsto un ampio dispiegamento di forze grazie all'istituzione della centrale operativa interforze all'interno della loggia Amulea. Positivo anche il riscontro dal punto di vista degli spostamenti e dell'utilizzo dei mezzi pubblici che prevedevano una serie di navette gratuite e un potenziamento della linea del tram. «Tutto è funzionato come da programma, dalla novità delle navette al protocollo di sicurezza che ha permesso lo svolgimento della serata senza alcun problema. L’utilizzo dei mezzi ha avuto un successo così importante che la linea nord è stata rinforzata con due mezzi aggiuntivi nel corso della serata. Ora questo modello organizzativo, che fissa un nuovo livello di sostenibilità ed efficienza, potrà essere replicato per i futuri grandi appuntamenti in Prato della Valle» spiega Bressa.

Nuovi orizzonti per la città

Divertimento ma anche rispetto, ricorda l'assessore, a partire dal volume della musica e dei fuochi d'artificio. «Lo spettacolo pirotecnico, molto apprezzato dal pubblico, è stato accuratamente preparato nel rispetto degli animali, come pure il concerto di Fabri Fibra con tutte le sue ultime hit». E la presenza del rapper, oltre all'intera organizzazione musicale, va a iscrivere Padova nel firmamento delle capitali italiane della musica: «La serata ci ha permesso di entrare a pieno titolo nel circuito dei grandi eventi di piazza con grande ritorno in termini di immagine e attrattiva. Un ringraziamento sentito va a tutti coloro hanno lavorato per la piena riuscita, a tutte le forze dell’ordine e di primo soccorso, alla protezione civile e ai vigili del fuoco» ha concluso l'assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Ricoveri in ospedale, tutte le province venete in Fase 5 tranne Padova»

  • Femminicidio nella notte a Cadoneghe: uomo uccide la moglie a coltellate

  • «Mi sono addormentato a casa della mia ragazza»: multa di 400 euro per il fidanzato ritardatario

  • Zaia: «Ecco la nuova ordinanza. Ridotta capienza nei negozi e nei centri commerciali»

  • Il Covid si porta via a 67 anni lo storico pasticcere di Mestrino. Morto anche un giovane professore

  • Paolo Mocavero condannato, Roberto Baggio vince anche in tribunale

Torna su
PadovaOggi è in caricamento