Lunedì, 17 Maggio 2021
Attualità

A Carmignano di Brenta le scuole "coltivano" lettori

Sono oltre 720 i bambini e i ragazzi che verranno coinvolti nelle iniziative per la Giornata Mondiale del Libro, che si celebra ogni anno il 23 aprile promosse dal Comune di Carmignano di Brenta

Sono oltre 720 i bambini e i ragazzi che verranno coinvolti nelle iniziative per la Giornata Mondiale del Libro, che si celebra ogni anno il 23 aprile promosse dal Comune di Carmignano di Brenta.

Flash Book Mob

«Ogni anno a Carmignano organizziamo un Flash Book Mob: gli alunni di tutte le scuole si trovano di fronte al municipio e leggono la loro frase preferita a voce alta tutti insieme – spiega il Vicesindaco Reggente Eric Pasqualon - Quest’anno, stante la situazione del Covid, abbiamo organizzato in collaborazione con le scuole tre distinti modi per celebrare questa giornata, a seconda del grado dell’Istituto e nel pieno rispetto delle normative. La scuola d’infanzia propone ‘La giornata pigiamata’: tutti i bambini andranno a scuola in pigiama, come il piccolo Camillo protagonista della storia che verrà letta nelle sezioni; nella Primaria con ‘Viaggiamo sulle ali magiche dei libri’ ogni alunno sarà invitato a scrivere in un foglio una frase scelta dal libro che ama di più. I lavori saranno affissi sulla parete del Municipio. Infine, per la scuola Secondaria di primo grado i libri saranno un ponte che li porterà verso gli anziani: con l’iniziativa ‘Un libro ti insegna a volare …con la fantasia’: una rappresentanza degli alunni si recherà all’OIC - Residenza Botton dove nel giardino esterno faranno diverse letture intrattenendo gli ospiti della Casa di Riposo. Ora stiamo pensando a ripartire con una serie di attività di educazione alla lettura, ripristinando appena possibile le visite alla Biblioteca dei bambini delle scuole– conclude Pasqualon - Non solo. Stiamo studiando la possibilità di sfruttare gli spazi all’aperto dei parchi per portare fuori i progetti Letture Piccine e Ti racconto una storia».

Libri

«Con queste iniziative che coinvolgono la Scuola vogliamo continuare a coltivare i lettori di domani – commenta la Consigliera Daniela Baldo – anche in tempo di pandemia. Per questo non abbiamo mai chiuso la Biblioteca, da sempre molto frequentata da bambini e persone di ogni età, e anche se la porta talvolta è rimasta chiusa, all’interno l’attività non si è mai fermata. La Biblioteca è stata aperta quando le condizioni di legge lo rendevano possibile e si potevano frequentare l’aula studio e gli spazi per i bambini. Abbiamo sin da subito attivato il servizio di prestito a domicilio e il personale ha lavorato per svecchiare il patrimonio librario e per gestire la nuova acquisizione di nuovi volumi, acquistati grazie ad un contributo di 5.000 euro del MiBACT e acquistati nelle librerie locali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Carmignano di Brenta le scuole "coltivano" lettori

PadovaOggi è in caricamento