Un lettore ogni 4 abitanti: Carmignano di Brenta per la seconda volta è "Città che legge"

Dai dati relativi alla Biblioteca comunale per il 2019 si nota una situazione molto positiva, i numeri sonno tutti in crescita: 10.661 i prestiti, 600 in più rispetto al 2018

«Un riconoscimento frutto di un impegno costante nella valorizzazione della cultura e della lettura». Commenta così il sindaco di Carmignano di Brenta Alessandro Bolis la notizia dell’attribuzione per il secondo anno della qualifica “Città che legge”. Un riconoscimento attribuito dal centro per il libro e la lettura, d’intesa con l’Anci, che premia le amministrazioni comunali che si impegnano a svolgere con continuità politiche di promozione della lettura sul proprio territorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lettura quotidiana

«E’ un’ulteriore riconferma del grande lavoro sul fronte delle politiche culturali – precisa l’Assessore alla Cultura Daniela Baldo - Attraverso la qualifica di "Città che legge" si intende riconoscere e sostenere l’impegno per la crescita socio-culturale della comunità attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva. Sono numerose le progettazioni e le iniziative socio culturali che ci vedono impegnati nel coinvolgere la popolazione. A confermarlo sono i numeri. Dai dati relativi alla Biblioteca comunale per il 2019, infatti, si nota una situazione molto positiva, i numeri sonno tutti in crescita: 10.661 i prestiti, 600 in più rispetto al 2018, a questi si aggiungono 2.754 di prestiti interbibliotecari, quasi 500 in più rispetto al 2018; infine, crescono anche gli utenti: sono 1.893 sui poco meno di 7.800 abitanti, quasi uno su quattro e 153 più rispetto al 2018, con un aumento che ha coinvolto tutte le fasce d'età, in particolare la fascia da 0 a 6 anni che costituiscono circa il 59% dei nuovi iscritti, indice che il servizio bibliotecario, gestito dalla Cooperativa N.O.I. di Carmignano di Brenta, è molto apprezzato dall’utenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Questa cosa non dura due settimane, abbiamo un progetto che arriva a maggio 2021»

  • Coronavirus, il prof. Ursini difende Andrea Crisanti: «Parole sgradevoli dal professor Palù»

  • Coronavirus, Zaia: «Ho l'impressione che questo Dpcm sia solo un "riscaldamento a bordo campo"»

  • Incidente a Legnaro, investito un pedone sulle strisce: portato in ospedale con codice rosso

  • Coronavirus, Zaia: «La situazione di oggi è sopportabile, quella di domani non lo so»

  • Coronavirus, l'aggiornamento di giornata su contagi e ricoveri a Padova e nel Veneto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PadovaOggi è in caricamento