Attualità

Il caso Pfas torna nelle scuole venete

Dopo l'esperienza dello scorso anno, dalle province di Verona, Vicenza e Padova, riparte una iniziativa di sensibilizzazione curata da un gruppo di associazioni del territorio

Il gruppo educativo «Zero pfas», una delle molte sigle che da anni si battono per sensibilizzare l'opinione pubblica in tema di Pfas, scalda i motori. L'obiettivo è dare vita a un progetto di sensibilizzazione che coinvolga direttamente il mondo delle scuole.

Il progetto

L'iniziativa che ha preso il via ai primi del mese è divenuta di dominio pubblico il 14 agosto quando la coordinatrice del progetto, l'arzignanese Donata Albiero, ha diramato una nota in cui sono stati illustrati i dettagli della proposta. «In questi giorni - scrive Albiero - abbiamo inviato nelle tre province maggiormente interessate dal caso Pfas, ovvero le province di Verona, Vicenza e Padova, venticinque lettere indirizzate a scuole considerate sensibili alla problematica. Scuole che si trovano in zone ritenute particolarmente contaminate da questi temibili derivati del fluoro». Ma quali sono i temi che saranno affrontati nelle scuole delle tre province nell'ambito di questa iniziativa di sensibilizzazione?

Leggi l'articolo di Marco Milioni su VicenzaToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caso Pfas torna nelle scuole venete

PadovaOggi è in caricamento