Il caso Pfas torna nelle scuole venete

Dopo l'esperienza dello scorso anno, dalle province di Verona, Vicenza e Padova, riparte una iniziativa di sensibilizzazione curata da un gruppo di associazioni del territorio

Una manifestazione del 2017 a Trissino (©VicenzaToday)

Il gruppo educativo «Zero pfas», una delle molte sigle che da anni si battono per sensibilizzare l'opinione pubblica in tema di Pfas, scalda i motori. L'obiettivo è dare vita a un progetto di sensibilizzazione che coinvolga direttamente il mondo delle scuole.

Il progetto

L'iniziativa che ha preso il via ai primi del mese è divenuta di dominio pubblico il 14 agosto quando la coordinatrice del progetto, l'arzignanese Donata Albiero, ha diramato una nota in cui sono stati illustrati i dettagli della proposta. «In questi giorni - scrive Albiero - abbiamo inviato nelle tre province maggiormente interessate dal caso Pfas, ovvero le province di Verona, Vicenza e Padova, venticinque lettere indirizzate a scuole considerate sensibili alla problematica. Scuole che si trovano in zone ritenute particolarmente contaminate da questi temibili derivati del fluoro». Ma quali sono i temi che saranno affrontati nelle scuole delle tre province nell'ambito di questa iniziativa di sensibilizzazione?

👉 Leggi l'articolo di Marco Milioni su VicenzaToday

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: muore l'imprenditore Tiziano Faccia, fratello dei Serenissimi del Tanko

  • Trova un rotolo di banconote per terra e lo consegna alla polizia locale: succede nell'Alta

  • Violento schianto contro un platano: conducente estratto dalle lamiere e trasportato in ospedale

  • Colpo grosso al centro commerciale: rubato materiale tecnologico per 30mila euro

  • Linea Verde fa tappa a Padova: il fiume Brenta e la zona del Piovese protagonisti su Rai 1

  • Caso Tigotà: gli audio di una capo-area che smascherano l'organizzazione dello sciopero

Torna su
PadovaOggi è in caricamento