Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Il Padova spera nel sostegno nelle categorie economiche e intanto apre loro le porte del Geremia

Oggi 2 settembre c'è stato un incontro tra i ragazzi allenati da Mister Pavanel ed i rappresentanti delle categorie economiche della città. L’evento è uno dei primi tasselli per incontrare la volontà di supportare e sostenere il Padova come valore e bene d’eccellenza di tutta la città e di tutti i padovani

L'incontro di oggi

Dopo la promessa di un sostegno da parte delle categorie economiche per alzare il livello e tenere alto il nome del Padova, la squadra ha incontrato i loro rappresentanti  grazie alla Camera di Commercio ai campi della Guizza. In attesa che contribuiscano concretamente (dovrebbero acquistare abbonamenti per tutti i loro iscritti) si sono fatti aprire le porte dalla società biancoscudata del Centro Sportivo Memo Geremia per un incontro tra i ragazzi allenati da Mister Pavanel ed i rappresentanti delle categorie economiche della città. L’evento è uno dei primi tasselli per incontrare la volontà di supportare e sostenere il Padova come valore e bene d’eccellenza di tutta la città e di tutti i padovani.Nel mese scorso il vice Presidente Camera di Commercio Franco Pasqualetti aveva dichiarato: «Siamo abituati a fare squadra e quando ci muoviamo lo facciamo in maniera compatta». Oltre alla dirigenza biancoscudata, capeggiata dal Presidente Daniele Boscolo Meneguolo e dall’ad Alessandra Bianchi, la prima squadra biancoscudata e lo staff tecnico, hanno presenziato Diego Bonavina (Assessore allo Sport Città di Padova), Franco Pasqualetti (vice Presidente Camera di Commercio), Patrizio Bertin (Ascom Confcommercio), Massimo Bressan (Coldiretti), Nicola Rossi (Confesercenti), Otello Vendramin (Ascom Confcommercio), Roberto Betto (Cia), Roberto Boschetto (Confartigianato), Vincenzo Allegra (Appe), Filippo Pancolini (Confindustria) e Mauro Cinefra (Confesercenti).

Boscolo Meneguolo

Il Presidente del Padova Daniele Boscolo Meneguolo:«Questa è la nostra squadra e finalmente potrà riabbracciare i nostri tifosi, nonostante le difficoltà legate alla pandemia. Padova è una grande realtà, una realtà economica ed imprenditoriale vivace. Per fare sistema insieme c’era bisogno di una svolta significativa assieme al mondo imprenditoriale padovano. Questo incontro testimonia la vicinanza del mondo imprenditoriale per sostenere la società. L’incontro con la squadra vuole essere un momento di contatto fra le varie anime di questa città».

Bonavina

L’assessore allo sport del Comune di Padova, Diego Bonavina ha spiegato alla squadra: «Abbiamo cercato di aiutare i tifosi ad avere uno stadio migliore. Stiamo intervenendo sulla Curva Sud e poi in futuro cercheremo di fare anche sulla Curva Nord. Posso dire, avendo giocato con Pavanel, che non è facile vincere un campionato. Ma sentirete l’appoggio dei tifosi che vi spingeranno da quella nuova curva a bordo campo a dare il massimo e a segnare. Il tifoso del Padova, lo posso garantire, apprezza tantissimo quando vede un giocatore uscire dal campo con la maglia sudata. Forse addirittura più del risultato in sé».

Pasqualetti

Il vice Presidente della Camera di Commercio Franco Pasqualetti: «La Camera di Commercio ha voluto coordinare le categorie economiche per fare in modo che le imprese padovane siano vicine al Calcio Padova. Qui ci sono i rappresentanti economici di tutta la Provincia. Questo incontro vuole essere la testimonianza di vicinanza alla squadra, per ripartire con entusiasmo in più. La Città di Padova è vicina a voi».

Bertin

Il Presidente dell’Ascom, Patrizio Bertin:«Abbiamo cominciato un percorso comune adesso per impostare il futuro del Calcio Padova anche per la cittadella dello sport. Per troppo tempo ci sono state situazioni dormienti, c’è la volontà di rimettersi in gioco anche noi. Noi abbiamo fatto squadra e vogliamo spingervi ed incoraggiarvi».

Pavanel

Mister Massimo Pavanel: «Voglio un Padova sorprendente, un Padova operaio, con spirito “garibaldino”. Quando arrivi secondo devi mettere tutta quella rabbia per ribaltare il risultato finale. E noi siamo consapevoli di quello che dev’essere il nostro obiettivo. Bisogna trasmettere la giusta rabbia a questi ragazzi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Padova spera nel sostegno nelle categorie economiche e intanto apre loro le porte del Geremia

PadovaOggi è in caricamento