Domenica, 26 Settembre 2021
Attualità Monselice

Cia Padova dona 30 olivi all'istituto superiore agrario Kennedy di Monselice

Presenti alla cerimonia il presidente di Cia Padova, Roberto Betto, il presidente di Cia Este, Emilio Cappellari, e la responsabile Agia provinciale, Giorgia Michieletto

Cia Padova ha donato 30 olivi delle varietà leccio e rasara all’Istituto tecnico Agrario Kennedy di Monselice nell’ambito di un progetto di alternanza scuola-lavoro. La cerimonia di consegna si è tenuta nei giorni scorsi, presenti il presidente di Cia Padova, Roberto Betto, il presidente della zona Cia di Este, Emilio Cappellari, e la responsabile Agia provinciale, Giorgia Michieletto. Oltre alla dirigente scolastica, Paola Passatempi, e ai professori Stefano Beria e Emanuele Bertazzo.

Gli olivi a dimora

Qualora dovessero tornare a scuola in presenza, saranno proprio gli studenti del Kennedy, insieme ai loro docenti, a mettere a dimora gli olivi nei terreni attigui al plesso, dalla metà di febbraio in poi. «Siamo chiamati ad avvicinarci sempre di più al mondo della scuola – commenta il presidente Betto – soprattutto in questa congiuntura. Gli Istituti agrari sono, di fatto, la fucina degli agricoltori di domani». A tale proposito, il Kennedy ha precisato che prenderà in considerazione l’idea di specifici stage degli allievi nelle aziende agricole del territorio, appunto nella sfera dell’alternanza scuola-lavoro. «Siamo pronti a far entrare nelle nostre imprese ragazze e ragazzi che abbiano voglia di toccare con mano il lavoro della terra- aggiunge Betto - con la donazione degli olivi desideriamo iniziare un percorso di collaborazione con la stessa scuola, in una logica di reciproco scambio e condivisione».

Bisogno di fiducia

«Crediamo nei giovani che sognano di intraprendere questo mestiere tanto particolare – aggiunge Cappellari – Gli olivi hanno un ciclo produttivo pluriennale, talvolta secolare. Ben rappresentano i giovani, i quali crescono e si formano col trascorrere del tempo. Stiamo tutti attraversando una fase difficile – continua - a maggior ragione gli adolescenti, i quali non stanno nemmeno andando a scuola in presenza. Le piante che abbiamo regalato al Kennedy assumono così un significato di speranza: simboleggiano tutti quei sogni che i ragazzi custodiscono nei loro cuori e che, anno dopo anno, possono davvero diventare realtà». Giorgia Michieletto è presidente di Agia (Associazione giovani imprenditori agricoli) Padova: «I giovani hanno bisogno di fiducia. Questo gesto, ovvero la donazione degli olivi, è in primo luogo un attestato di stima nei loro confronti. Oltre che una forma di incentivo, perché si sporchino le mani, nel senso letterale del termine, e portino avanti la tradizione agricola tipica del nostro territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cia Padova dona 30 olivi all'istituto superiore agrario Kennedy di Monselice

PadovaOggi è in caricamento