rotate-mobile
Attualità

Cia Padova: «Tra cinquant'anni la pensione minima sarà di appena 290 euro»

Oggi l’assegno della pensione minima è di 524 euro al mese, una cifra che già non permette una vita dignitosa

«Fra mezzo secolo gli anziani potrebbero percepire una pensione minima di 290 euro al mese». La proiezione è stata illustrata da Luciana Moretto, che lunedì scorso è stata riconfermata presidente di Anp (Associazione nazionale pensionati) Cia - zona Padova durante l’assemblea elettiva organizzata nella casa delle Associazioni di Maserà. «Oggi l’assegno della pensione minima è di 524 euro al mese – ha sottolineato – Una cifra che non permette una vita dignitosa. Siamo chiamati a battagliare perché aumenti almeno fino alla quota del reddito di cittadinanza, ovvero 750 euro. Impensabile che, con gli anni, si giunga ad una cifra minore di quella attuale».

Sanità

Fra gli altri grandi temi, la sanità. «A causa del covid i tempi per le visite specialistiche sono triplicati – ha precisato il sindaco di Maserà, Gabriele Volponi - Per un anziano è difficile pure prendere la linea per prenotare le prestazioni, spesso risultano intasate. Non solo. Talvolta vengono fissate in ambulatori molto distanti dai richiedenti, con tutti i disagi che ne conseguono». Nell’occasione il primo cittadino ha presentato il progetto della Cittadella socio-sanitaria di via Zane: sorgeranno una casa di riposo (la cui inaugurazione dovrebbe avvenire entro l’anno), una casa di comunità, la nuova sede della Croce rossa e un punto dedicato al disagio giovanile. Domenico Crisarà, presidente provinciale della Fimmg, ha invece chiarito che la carenza dei medici di base è destinata a peggiorare: “Attualmente, in tutta la Regione, i medici di famiglia sono 2.700; nel 2026 saranno 1.850”. L’obiettivo principale, ha concluso il presidente di Anp Cia Padova, Carlo Miatello, “è l’attuazione di quanto sancito dall’articolo 32 della Costituzione, ovvero una sanità pubblica che sia davvero per tutti. A maggior ragione a favore dei più anziani e fragili”. Fanno parte del nuovo direttivo di Anp Cia zona Padova: Elisabetta Rodighiero, Francesco Tognon, Celsa Bettin, Gabriella Gobbo, Claudio D’Ascanio, Luciana Donà e Ermogene Gatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cia Padova: «Tra cinquant'anni la pensione minima sarà di appena 290 euro»

PadovaOggi è in caricamento