Aiuti per i senzatetto, la raccolta del Circolo Reset è un successo: «Grazie ai padovani»

La sede del sindacato Studenti Per Udu tira le somme dell'iniziativa che ha raccolto abiti, cibo e medicine in favore della Croce Rossa per sostenere i bisognosi. E non manca una frecciata politica: «La sicurezza? Se ne parli quando tutti avranno un tetto sopra alla testa»

Il materiale raccolto e donato alla Croce Rossa

Anche quest'anno il Circolo Reset ha fatto da base per la raccolta di beni di prima necessità in favore dei senzatetto. Un'iniziativa che ha incontrato il supporto di tanti padovani e che ora vedrà la donazione di tutto il materiale raccolto alla Croce Rossa.

Solidarietà preziosa

A rende nota l'ottima riuscita della raccolta sono il coordinatore di Studenti Per - UdU, Pietro Notarnicola, e quello di Rete degli Studenti Medi, Marco Nimis in una nota congiunta. Tra il 17 e il 27 gennaio al civico 26 di via Loredan, in zona Portello, sede del sindacato studentesco, chiunque ha potuto partecipare alla raccolta donando indumenti, coperte, generi alimentari e prodotti sanitari. Un'iniziativa che intende fornire un aiuto concreto ai bisognosi che, anche durante questo periodo, vivono per la strada. «Anche quest'anno Padova si è dimostrata una città solidale, donando un'ingente quantità di beni» sottolinea Notarnicola «Un gesto simbolicamente carico, a dimostrazione del fatto che una parte di cittadinanza non crede nell'efficacia delle ultime norme in materia di sicurezza».

Piccata politica

Il riferimento politico è esplicito e mira dritto al Decreto sicurezza promosso dal ministro Matteo Salvini: «L'iniziativa ha avuto un grande successo, così intendiamo manifestare la nostra contrarietà alla Legge Salvini» aggiunge Notarnicola «Si può parlare effettivamente di sicurezza solo nel momento in cui a ogni persona viene garantito un tetto sopra la testa».

I ringraziamenti

«Teniamo a ringraziare la cittadinanza e le associazioni che si sono mosse per far sentire la loro vicinanza a chi è meno fortunato» conclude Marco Nimis «Il materiale raccolto è stato consegnato alla Croce Rossa, che provvederà a distribuirlo ai bisognosi».

Potrebbe interessarti

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Ferragosto da bollino rosso sulle autostrade venete: giorni di traffico intenso

  • Dal melanoma alla gravidanza: la testimonianza di Teresa, fanatica della tintarella

  • Al top in Italia e nel mondo: Università di Padova al 160esimo posto su 20mila atenei valutati

I più letti della settimana

  • Decide di farla finita lanciandosi dal terzo piano di un hotel del centro: tragico suicidio a Padova

  • Terribile frontale auto-moto, gamba amputata per i due centauri padovani: sono in pericolo di vita

  • Ferragosto di sangue: lo schianto in autostrada è violentissimo, muore a 22 anni

  • Tentato stupro vicino alla sagra: strattonata e trascinata da due uomini verso un vicolo

  • Via libera all'assunzione di 500 giovani medici: la rivoluzionaria scelta della Regione Veneto

  • Spaventoso incidente al semaforo: tre feriti, due sono bambini. Auto distrutte

Torna su
PadovaOggi è in caricamento