menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cittadinanza onoraria al milite ignoto per ricordare i caduti della guerra

"Rinnoviamo Tribano" presenta la proposta dell’ANCI Nazionale e del Gruppo Medaglie d’oro al Valore Militare in occasione del centenario della traslazione del Milite Ignoto

Il Milite Ignoto cittadino onorario di Tribano. E’ questa la proposta depositata dal Gruppo Consiliare “Rinnoviamo Tribano” in occasione del centenario dalla scelta della salma simbolo della Guerra. L’iniziativa, partita dal Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia e appoggiata dall’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), si pone l’obiettivo, nell’ambito della commemorazione del centenario della traslazione del Milite Ignoto nel sacello dell’altare della Patria a Roma, di conferire, da parte di ciascun Comune d’Italia, la cittadinanza onoraria.

La cittadinanza onoraria

Nel 1921 il Governo decise di ricordare tutti i soldati caduti al fronte scegliendo la salma di uno dei fanti morti nelle aree simbolo della guerra: Isonzo, Grappa, Piave. Una commissione militare si recò in queste aree e individuarono undici salme senza nome custodite nei cimiteri militari. Le undici bare furono portate ad Aquileia dove, la madre di uno dei tanti morti di quel conflitto ne scelse una. Quel fante anonimo divenne il simbolo della Guerra e venne portato con tutti gli onori a Roma, dopo un viaggio che toccò 120 città. «La proposta di ANCI vuole unire tutti i Comuni d’Italia nel dare la paternità a quel soldato che per cento anni è stato ignoto e oggi vuole diventare Cittadino d’Italia” – afferma Roberto Bazzarello, Capogruppo di minoranza e Coordinatore Regionale di ANCI Giovani Veneto. Molti Comuni Italiani stanno abbracciando questa iniziativa. Auspichiamo che Tribano faccia lo stesso perché lo riteniamo un atto importante per riconoscere l’alto valore simbolico a questo fante ignoto, simbolo del sacrificio di tutte le vittime della Grande Guerra», ha concluso Bazzarello. La mozione, a firma dei tre consiglieri del Gruppo (Roberto Bazzarello, Nicola Giacometti e Bruno Brasolin) sarà discussa e votata nel primo Consiglio Comunale di Tribano del 2021.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Il Sant'Antonio di Evyrein compare in centro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PadovaOggi è in caricamento